Addio Lucio Dalla: storica voce italiana e grande tifoso dello sport bolognese

Si spegne una grande voce della musica italiana. Lucio Dalla è morto per un attacco cardiaco a Montreux, in Svizzera, dove doveva cominciare una serie di concerti. Lucio Dalla è nato a Bologna nel 1943 e fin dalle sue prime opere musicali, aveva sempre esternato la sua grande passione per il calcio, soprattutto per il Bologna. Il 4 marzo avrebbe compito 69 anni.

La sua ultima apparizione da autore e direttore d’orchestra del brano “Nanì” al recente Festival di Sanremo in coppia con Pierdavide Carone. L’ultima presenza, invece, allo stadio “Dall’Ara” lo scorso 8 gennaio 2012. Il Bologna giocava contro il Catania e in quella occasione i rossoblu s’imposero 2-0 con i gol di Cherubin e Di Vaio. Passione che lo portava a seguire anche la Virtus Bologna, la squadra della sua città.

Tifoso del Bologna ma anche appassionato dei motori. Strappano lacrime ed emozioni le sue due opere per Ayrton Senna e Valentino Rossi, quest’ultima si intitolava “Due dita sotto il cielo”. E allora noi di mondosportivo.it, per ricordare il grande Lucio, vogliamo farvi ascoltare proprio l’opera per il n. 46 di Tavullia. Da due dita sotto il cielo a passeggiare con gli angeli in Paradiso…

Ciao grande Lucio.

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it