Lazio, storia di un amore già finito

I sostenitori biancocelesti lo ricorderanno forse solo per lo sbarco a Roma quel 12 luglio del 2011 quando, tra cori e applausi, Djibril Cisse  sembrava essere già un idolo della Curva Nord.

 Il gol a San Siro alla prima giornata aveva contribuito a infiammare l’anima dei tifosi, sicuri ormai di poter contare su un attaccante di valore indiscusso. Il Cisse laziale però è tutto qui o quasi. L’ex Liverpool ha infatti inanellato una serie di prestazioni sconcertanti che hanno costretto Reja a preferirgli il capitano Tommaso Rocchi, e a Lotito di iniziare a pensare a un suo sostituto per gennaio.

 E’ notizia delle ultime ore infatti, il suo passaggio al QPR di Mark Hughes per poco più di 5 milioni di euro. Cifra che probabilmente sarà reinvestita per portare a Roma il giapponese Honda dal CSKA Mosca, stimato da Tare e dal tecnico Reja.

Condividi
Nato a Formia l’11 aprile 1991, grande appassionato di giornalismo sportivo. Segue con molto interesse il calcio nazionale ed internazionale, è molto attento alle trattative di calciomercato. Mondopallone è la sua occasione per crescere.