Leonardo: “In Italia non torno, sono felice a Parigi”

Il direttore sportivo del Paris Saint Germain in una lunga intervista a ‘La Repubblica’ parla della sua nuova avventura e chiude la porta in faccia al passato fra litigi (con Berlusconi ai tempi del Milan) e bei ricordi (la famiglia Inter).Si comincia dal tema caldo del mercato ovvero Carlos Tevez per cui Leonardo nega ogni tentativo di intralcio da parte del suo club nei confronti del Milan: “Non intralcerò il Milan, non ho contattato il giocatore: guardiamo, senza disturbare. Galliani per me è un maestro: se cambia idea, allora noi ci siamo. – continua parlando del suo passato a Milano I rapporti col club sono buoni e mi sento spesso con Adriano Galliani, mentre con Berlucsoni ho litigato perchè non condividevamo più la stessa idea, era impossibile restare. L’Inter invece mi ha lasciato una grande eredità. È come una famiglia e questo legame si vede e si sente anche a distanza di tempo e spazio. Prima di accettare il Psg ho chiarito tutto con il club per non avere rimpianti”.
Leonardo poi parla del suo possibile rientro in Italia per concludere con una invitante notizia di mercato: “Non torno in Italia, qui sono felice. C’è rispetto e la gente non ti assilla. Gli sceicchi non sono ricchi scemi, non buttano i soldi, sono preparati e colti. – conclude Leo –Per Beckham c’è interesse, ma sta a lui a decidere, e soprattutto alla sua famiglia. Gli ho parlato, ha detto che è allenato e in grado di giocare. È una star planetaria. Non gli mancano i titoli, ha vinto anche in America, soprattutto non gli manca la professionalità”.

[Fonte: La Repubblica]

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.