Lega Pro, Malatesta regala il successo alla Pro Vercelli.
Domenica sfida alla capolista Ternana

Tanta sofferenza e molta fatica al “Piola”. Ci vuole un gol di Malatesta per permettere alla Pro Vercelli di centrare il quarto successo consecutivo e proseguire la propria rincorsa verso il primato. Spal battuta ma uscita comunque a testa alta dopo aver disputato una gara determinata e coraggiosa, senza preoccuparsi della differenza di classifica tra le due compagini.

 

Formazioni iniziali penalizzate dalle assenze. Nella Spal Marconi prende il posto di Arca nel 4-1-4-1 scelto da Vecchi. In casa Pro Vercelli modulo 4-3-1-2 con il giovane Iemmello, catanzarese proveniente dal vivaio della Fiorentina, in attacco e Fabiano trequartista. Nelle prime battute i locali appaiono più efficaci nel gioco rapido di ripartenza, mentre pasticciano quando devono creare qualcosa di più ragionato. La loro ossatura offensiva perde di identità quando Fabiano va in difficoltà e Iemmello abbassa il proprio baricentro, ritrovandosi a giocare quasi da centrocampista. E’ la Spal, però, la vera protagonista della prima frazione. Gli estensi adottano un atteggiamento a viso aperto e non si lasciano intimorire dalla caratura dei rivali. Laurenti e Canzian impegnano Valentini che si oppone in maniera provvidenziale. Al 20′, invece, è l’arbitro Gallo ad opporsi, negando un chiaro rigore per un netto fallo di mano sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

La ripresa propone una Pro Vercelli meno svogliata anche se Valentini viene chiamato nuovamente in causa sulla conclusione di prima intenzione di Melara su assist di Agnelli. Al 55′ Laurenti si crea lo spazio per il tiro, ma spedisce la sfera fuori misura. Nei piemontesi entra Tripoli per dare maggior spinta sulla destra. Favoriti dal calo fisico dei ferraresi, i padroni di casa acquistano fiducia e decidono di incentrare il proprio gioco sulle corsie laterali con Toscano che abbandona la posizione iniziale e si sistema sulla sinistra. Al grande lavoro degli esterni non risponde allo stesso, la coppia d’attacco, sempre in difficoltà contro il muro estense. Si cambia, quindi, davanti: fuori Iemmello, dentro Santoni. Alla mezzora la Spal sfiora il vantaggio con il colpo di testa di Marconi sul cross preciso di Melara. Il gol arriva, invece, per i rivali a cinque minuti dalla fine con una serie letale di passaggi in rapida successione sull’asse Tripoli-Espinal-Malatesta e realizzazione di quest’ultimo.

Tre punti che valgono il terzo posto per i ragazzi di Braghin. Il prossimo turno prevederà la sfida Ternana-Pro Vercelli al “Liberati”, una gara che potrebbe consacrare la squadra ospite da outsider a seria concorrente per la corsa alla B.

PRIMA DIVISIONE – Girone A

Pro Vercelli-Spal 1-0 85′ Malatesta

Classifica: Ternana 31, Taranto 27, Pro Vercelli 26, Carpi 25, Pisa, Como 23, Sorrento, Tritium 22, Lumezzane 21, Avellino 19, Reggiana 16, Foggia 15, Benevento 13, Monza 11, Spal 10, Pavia, Viareggio 8, Foligno 3

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it