Fantacalcio Serie A 2022/23: i consigli su chi schierare e chi evitare nella 19/a giornata

-

Fra dubbi e certezze (o presunte tali), ogni fantallenatore è chiamato a fare delle scelte nel momento in cui schiera la propria formazione. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa scellerata. Ci sono, tra l’altro, tante varianti da tenere in considerazione: intanto, bisogna sapere chi salterà il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), poi occorre valutare come si sono allenati in settimana i propri giocatori e gli incroci che il calendario propone. Per il resto, è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una gran bella dose di fondoschiena. Tuttavia, la fortuna va aiutata e per questo vi diamo qualche consiglio, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

Archiviati gli ottavi di finale di Coppa Italia ci rituffiamo nel campionato, giunto alla 19/a giornata, l’ultima del girone d’andata. Un turno che comincia sabato con tre anticipi: Verona-Lecce alle 15, Salernitana-Napoli alle 18 e Fiorentina-Torino alle 20:45. Domenica alle 12:30 Samp-Udinese, poi Monza-Sassuolo (15), Spezia-Roma (18) e Juventus-Atalanta alle 20:45. Lunedì sarà la volta di Bologna-Cremonese alle 18:30 e Inter-Empoli alle 20:45. Infine, coda addirittura al martedì col big match Lazio-Milan alle 20:45.
GLI SQUALIFICATI – Dodô, Nikolaou, Koopmeiners, Marin.
GLI INFORTUNATI RECENTI – Hrustic, Verdi, Fazio, Bronn, Juan Jesus, Kvaratskhelia, Cabral, Lukic, S. Bastoni, Zappacosta, Arnautovic, Handanovic, Ismaily, Grassi, Immobile.
IN DUBBIO – Martinez Quarta, Mandragora, Schuurs, Ilkhan, D. Mota, Bonucci, Cuadrado, Pogba, Rabiot, Vlahovic, Scalvini, Zapata, Medel, Brozovic, Lukaku, Gila.

LA TOP 11 (3-4-3) – Skorupski (Bologna); Dumfries (Inter), Milenkovic (Fiorentina), Carlos Augusto (Monza); Elmas (Napoli), Ferguson (Bologna), Milinkovic-Savic (Lazio), Lazovic (Hellas Verona); Gabbiadini (Sampdoria), Dybala (Roma), A. Alvarez (Sassuolo).
LA CERTEZZA – La doppietta in campionato contro la Fiorentina, il gol decisivo in Coppa Italia contro il Genoa: Paulo is on fire. Nella Roma tutto ruota intorno a Paulo Dybala, decisamente l’uomo del momento in casa giallorossa. Dopo il trionfo ai Mondiali, Mourinho ha riabbracciato un Dybala rigenerato nel corpo e nello spirito: l’umore è a mille e anche il fisico sembra rispondere bene dopo gli acciacchi di inizio stagione. Al Picco contro lo Spezia la Joya va schierata, senza pensarci troppo.
LA SORPRESA – Tredici apparizioni con la maglia neroverde del Sassuolo, di cui solo sette a voto, con un gol e un assist. Il bottino di Augustin Alvarez è decisamente magro, ma d’altronde il giovane centravanti uruguaiano ha trovato poco spazio nel tridente di Dionisi. Eppure per il ragazzo, che in patria è stato accostato al connazionale Suarez, ora si presenta un’occasione davvero ghiotta: Pinamonti è ai box per qualche tempo e di conseguenza avrà a disposizione un minutaggio maggiore, anche se dovrà battere la concorrenza di Defrel per una maglia da titolare in quel di Monza. È una scommessa al limite dell’azzardo, ma ci intriga parecchio.

LA FLOP 11 (3-4-3) – Tatarusanu (Milan); Lovato (Salernitana), Lochoshvili (Cremonese), N. Perez (Udinese); Radonjic (Torino), Maleh (Lecce), Vieira (Sampdoria), McKennie (Juventus); Caputo (Empoli), Giroud (Milan), Sanabria (Torino).
LA CERTEZZA IN NEGATIVO – Rossoneri in crisi di risultati: due pareggi nelle ultime due giornate di campionato, l’eliminazione in Coppa Italia e la netta sconfitta in finale di Supercoppa italiana contro i cugini dell’Inter. In tutta questa situazione, c’è il terminale offensivo milanista con le polveri bagnate: Olivier Giroud infatti non segna da inizio novembre e sembra aver pagato lo scotto della delusione degli ultimi Mondiali. La sfida dell’Olimpico contro la Lazio inoltre si preannuncia a dir poco insidiosa per il Diavolo. Se avete alternative allettanti, potreste pensare di lasciare il francese in panchina, per una volta.
LA CONTRO-SCOMMESSA – Un giocatore della sua qualità meriterebbe più fiducia, ma è anche vero che Juric ha a disposizione altri centrocampisti offensivi di assoluto valore. Nemanja Radonjić è la contro-scommessa di giornata, perché ancora una volta sembra dietro nelle gerarchie rispetto a Vlasic e Miranchuk e poi perché la sfida del Franchi contro la Viola si preannuncia difficile per i granata. Il serbo, che ha all’attivo già due gol e due assist, oltre a una media voto di tutto rispetto, non assicura la giusta continuità: se avete di meglio, lasciatelo fuori dall’undici titolare.

Francesco Cucinotta
Francesco Cucinotta
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.

MondoPallone Racconta… Vardy e i bomber carneadi d’Inghilterra

Si è detto tutto e di più, in questa prima metà della stagione, sull'exploit straordinario del Leicester City guidato dall'italiano Claudio Ranieri. E sulle...
error: Content is protected !!