Fantacalcio Serie A 2022/23: i consigli su chi schierare e chi evitare nella 7/a giornata

Fra dubbi e certezze (o presunte tali), ogni fantallenatore è chiamato a fare delle scelte nel momento in cui schiera la propria formazione. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa scellerata. Ci sono, tra l’altro, tante varianti da tenere in considerazione: intanto, bisogna sapere chi salterà il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), poi occorre valutare come si sono allenati in settimana i propri giocatori e gli incroci che il calendario propone. Per il resto, è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una gran bella dose di fondoschiena. Tuttavia, la fortuna va aiutata e per questo vi diamo qualche consiglio, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

Ultima giornata settembrina che coincide con l’ultimo turno prima della prima sosta per le Nazionali. La 7/a di Serie A prevede già un anticipo stasera alle 20:45 fra Salernitana e Lecce, poi altre tre sfide durante la serata di sabato: Bologna-Empoli (15), Spezia-Samp (18) e Torino-Sassuolo (20:45). Domenica tutte le altre, a cominciare da Udinese-Inter dell’ora di pranzo, per proseguire con Cremonese-Lazio, Fiorentina-Verona e Monza-Juve (alle 15) e concludere in serata con Roma-Atalanta (18) e il big match di giornata Milan-Napoli (20:45).
GLI SQUALIFICATI – Fazio, Akpa Akpro, Ruan, Igor, Cuadrado, Milik, Rafael Leao.
GLI INFORTUNATI RECENTI – Orsolini, Bijol, Calhanoglu, Lazzari, Martinez Quarta, Dodo, Origi, Osimhen.
IN DUBBIO – Sansone, Maldini, Gyasi, O. Colley, Berisha, Ricci, Miranchuk, Bianchetti, Ghiglione, Basic, Zaccagni, Sottil, N. Gonzalez, Ceccherini, Faraoni, Petagna, Alex Sandro, Locatelli, Rabiot, Zalewski, Boga, Rebic, Lozano.

LA TOP 11 (3-4-3) – Skorupski (Bologna); Mazzocchi (Salernitana), Tomori (Milan), Kyriakopoulos (Sassuolo); Radonjic (Torino), Luis Alberto (Lazio), De Ketelaere (Milan), Pereyra (Udinese); Arnautovic (Bologna), Nzola (Spezia), Lautaro Martinez (Inter).
LA CERTEZZA – Dopo averlo fatto riposare in Champions, Simone Inzaghi potrà contare su un Lautaro Martinez tirato a lucido per l’insidiosa trasferta di Udine. Considerate le assenze di Calhanoglu e di Lukaku, gran parte delle speranze nerazzurre di fare risultato alla Dacia Arena passano attraverso la verve del Toro, già a quota 3 gol in campionato e pronto a colpire ancora.
LA SORPRESA – Sempre meno sorpresa per certi punti di vista, Pasquale Mazzocchi è l’uomo del momento in casa Salernitana. Si parla tanto di lui, anche in ottica Nazionale, e un motivo ci sarà. Ha già all’attivo un gol e un assist in cinque presenze, ma poi è un difensore che di fatto occupa una zona del campo avanzata, con licenza di offendere. All’Arechi contro il Lecce gli diamo fiducia.

LA FLOP 11 (3-4-3) – Montipò (Hellas Verona); Hateboer (Atalanta), Bremer (Juventus), Mario Rui (Napoli); Pasalic (Atalanta), Villar (Sampdoria), Walace (Udinese), Lazovic (Hellas Verona); Dessers (Cremonese), Simeone (Napoli), Pjaca (Empoli).
LA CERTEZZA IN NEGATIVO – Nonostante l’assenza di Osimhen al centro dell’attacco partenopeo, Giovanni Simeone non è certo del posto da titolare. È aperto, infatti, un ballottaggio con Raspadori, in gol a Glasgow in Champions e in generale apparso in gran forma. La sfida di San Siro contro il Milan, poi, non induce certo a rischiare. Se avete di meglio, dunque, non esitate a lasciare il Cholito in panchina.
LA CONTRO-SCOMMESSA – L’eterna promessa Marko Pjaca riparte da Empoli. Ma sinceramente ci siamo stancati di aspettarlo. Nella passata stagione solo tre gol con la maglia del Torino, e sempre tre reti aveva messo a referto nell’anno precedente col Genoa. Insomma, non siamo al cospetto di un giocatore in grado di farvi svoltare il fantacalcio, quindi lo lasciamo in panchina senza metterci troppi problemi.