Lugano di rigore a Cornaredo: col Losanna finisce 1-0

Dal nostro inviato a Lugano (CH).

Dopo la bella vittoria di Lucerna, il Lugano torna davanti al suo pubblico, in cerca di conferme, contro un Losanna ancora alla ricerca del primo successo in campionato, ma reduce da un bel pareggio nel derby del Lemano a Ginevra. Ne esce una sfida divertente, con tanti rovesciamenti di fronte, risolta nella ripresa da Ziegler, che trasforma un rigore concesso per un fallo su Amoura il quale, in piano recupero, trova anche il primo gol con la maglia bianconera. 

Si parte subito con una svista difensiva dei romandi: al 2′ uscita avventurosa di Diaw, ma il pallonetto di Lavanchy da fuori area finisce alto. I bianconeri, schierati con un’inedita difesa a 4, appaiono più intraprendenti, e cercano di prendere in mano le redini dell’incontro. Al 14′ ci prova Lavanchy: bello, ma centrale. I vodesi commettono diversi errori individuali, soprattutto dietro; tuttavia, sono rapidi nelle ripartenze, e provano sempre a giocare il pallone. Al 19′ bella combinazione Lavanchy-Lovrić chiusa da quest’ultimo con un colpo di testa in tuffo spettacolare nell’esecuzione, ma centrale. Al 22′ gol di Ouattara per il Losanna, ma in netto fuorigioco. Al 25′ altro disimpegno sbagliato dagli ospiti: Bottani serve Celar, ma il tiro da fuori area dello sloveno è di poco alto, col portiere fuori causa. Al minuto 31′ Abubakar ha una buona occasione, ma Diaw risponde bene, e fa altrettanto subito dopo su Bottani. Al 36′ pallone col contagiri di Sabbatini per Bottani: il tiro del numero 10 supera il portiere, colpisce il palo interno, attraversa lo specchio della porta e va fuori. Al 43′ bella percussione di Abubakar che scarica ad Hajrizi: la conclusione dell’ex Chiasso è di poco alta sopra la traversa.

Ripresa con lo stesso copione della prima frazione: al 58′ ci prova Celar, ma la difesa romanda chiude bene. In questa fase, i bianconeri pressano alti, costringendo gli avversari a mantenere basso il proprio baricentro. In una ripartenza sono gli ospiti ad avere una bella occasione con Suzuki al 73?: questa volta Osigwe chiude bene lo specchio della porta all’avversario, e mette in angolo. Al 66′ stupenda azione sulla fascia destra dei ticinesi: la palla calciata col contagiri da Bottani arriva ad Abubakar che, incredibilmente, spara fuori da pochi passi. Nel rovesciamento di fronte, 1′ più tardi, è invece Amoouni a sparare fuori, solo davanti a Osigwe. Al 76′, Saw stende Amoura lanciato verso la porta: rigore che Ziegler trasforma, spiazzando Diaw. Il Crus mette forze fresche nel finale, per contenere la reazione avversaria, insistente (tanto da fare abbassare il baricentro dei ticinesi di una ventina di metri) ma sterile, nonostante i 5′ di recupero concessi dall’arbitro. Al contrario, sono i bianconeri a trovare il raddoppio in pieno recupero, con un contropiede magistrale di Amoura, lanciato da capitan Sabbatini. Per Croci Torti è la prima vittoria davanti al pubblico di casa.

LUGANO-LOSANNA  2-0  (0-0)

Lugano (4-4-2): Osigwe 6; Hajrizi 6.5 (66′ Amoura 6), Marić 6.5, Daprelà 6, Ziegler 6; Lavanchy 6.5, Sabbatini 6.5, Lovrić 6.5 (87′ Guidotti sv) Abubakar 5.5 (81′ Belhadj sv); Bottani 7 (81′ Custodio sv), Celar 6 (87′ Facchinetti sv) . A disp.: Sapi, De Souza, Monzialo, Costa Da Silva. All.: Croci Torti/Ortelli 7
Losanna (3-4-2-1): Diaw 6.5; Sow 5.5 (79′ Mayron sv), Grippo 6, Bares 6.5; Chaflik 6.5, Kukuruzović 5.5 (64′ N’Guessan 6), Thomas 5.5, Suzuki 6.5; Mahou 5.5 (46′ Puertas 6), Ouattara 6; Amooumi  5.5A disp.: Mastil, Monteiro, Geissmann, Zohouri. All.: Borenović 6  Arbitro: Schärer
Marcatori: 78′ Ziegler (Lu) rig., 90′ + 3 Amoura (Lu)
Note – Ammoniti: 78′ Ziegler, 81′ Daprelà, 83′ Custodio (Lu); 23′ Amodouni (Lo)