Padel – Malaga conferma l’ottimo periodo di Tapia e Lima

A Malaga si è disputato il primo torneo del mese di agosto del World Padel Tour. L’arena andalusa ha incoronato la coppia formata da Agustin Tapia e Pablo Lima, vincitori in finale 6-2, 7-6 contro Francisco Paquito Navarro e Martin Di Nenno. Un successo per sigillare l’ottimo stato di forma del duo sudamericano già trionfante due settimane fa nell’Open di Las Rozas. Deludono invece i protagonisti di inizio stagione che non sono riusciti a raggiungere le semifinali. Bela e Sanyo Gutierrez si sono arresi ai quarti in tre set contro Navarro e Di Nenno; Lebron e Galan addirittura agli ottavi cedendo alla coppia inedita Coello-Ruiz.

Juan Lebron però ha fatto parlare molto anche fuori dal campo. Lo spagnolo infatti è stato il principale assente della sfida Europa-America disputata a Bastad in Svezia, un avvenimento sportivo simile come dinamiche alla Ryder Cup del golf. Motivi economici dietro a questa scelta, visto che Lebron ha chiesto soldi per la sua partecipazione non accontentandosi del montepremi messo a disposizione ai vincitori. La sfida Europa-Usa sarà replicata in futuro sempre in Svezia: sarà interessante capire le intenzioni di Lebron, se deciderà saltarla anche in futuro oppure cambiare idea.

Nel torneo femminile brilla nuovamente la stella delle spagnole Alejandra Salazar e Gemma Triay. In una finale molto divertente è arrivato il successo 7-5, 6-2 contro Delfina Brea e Tamara Icardo, che lancia il duo verso la testa della classifica della Race 2021 e permette alla Triay di consolidare il suo primato nel ranking. Sul fronte italiani la truppa si è presentata a Malaga in gran numero ma non è bastato. Niccolò Cotto e German Tamame hanno sfruttato l’assenza degli avversari per superare un turno in preprevia prima di essere eliminati. Carolina Orsi invece ha giocato con la spagnola Alice Blanco ma si è fermata a un passo dal tabellone principale.