Scherma – A Napoli spazio in pedana alle squadre italiane

A pochi giorni di distanza dall’assegnazione dei titoli individuali italiani, la scherma nostrana è tornata nuovamente in pedana nel fine settimana, al PalaVesuvio di Napoli, per l’assegnazione dei titoli a squadre. Come da previsione le formazioni militari hanno fatto incetta di podi.

foto BIZZI
foto BIZZI\FederScherma

Nel fioretto doppietta della squadra dei Carabinieri nel doppio incrocio contro le Fiamme Oro della Polizia. Tra gli uomini sfida equilibrata con la vittoria 45-44 del quartetto formato da Andrea Cassarà, Alessio Di Tommaso, Tommaso Martini e Damiano Rosatelli nei confronti degli avversari Francesco Ingargiola, Edoardo Luperi, Tommaso Marini e Filippo Macchi. Fondamentale in particolare Cassarà nell’ultima frazione con una eccellente rimonta. Fuori dal podio i campioni uscenti delle Fiamme Gialle. Nel femminile conferma per il quartetto formato da Arianna Errigo, Martina Batini, Martina Sinigalia e Claudia Borella; la Errigo e la Batini si sono prese una rivincita dopo la prestazione deludente agli Assoluti. Il punteggio finale le ha viste primeggiare 45-33 su Alice Volpi, Erica Cipressa, Martina Favaretto e Vittoria Ciampalini.

foto BIZZI/Federscherma
foto BIZZI/Federscherma

Dopo la doppia sconfitta nel primo giorno di gare pronta reazione delle Fiamme Oro vittoriose nella spada maschile dove Marco Fichera, Davide Di Veroli, Valerio Cuomo e Simone Mencarelli hanno praticamente archiviato la pratica in finale contro l’Esercito già a metà incontro. Punteggio finale di 45-38 e argento a Lorenzo Buzzi, Valerio Grasselli e Giacomo Paolini. L’Esercito ha invece primeggiato nella spada femminile. Per Mara Navarria, Nicol Foietta, Francesca Boscarelli e Roberta Marzani prima la vittoria in semifinale contro le campioni uscenti delle Fiamme Oro, poi il titolo in finale avendo la meglio sull’Aeronautica Militare di Federica Isola, Beatrice Cagnin, Marta Ferrari e Alessandra Bozza per 42-34.

foto BIZZI/Federscherma
foto BIZZI/Federscherma

La giornata conclusiva è stata dedicata alla sciabola con un’avvincente e intensa finale maschile tra Fiamme Oro e Fiamme Gialle conclusa 45-39. Titolo per Luca Curatoli, Riccardo Nuccio, Pietro Torre e Francesco Bonsanto. Anche in questo caso per Curatoli un trionfo per cancellare la sconfitta di finale agli Assoluti individuali. Grande equilibrio nel femminile dove l’Aeronatica Militare formata da Michela Battiston, Benedetta Taricco, Rebecca Gargano e Claudia Rotili si è imposta 45-44 sulle Fiamme Oro. Di Battiston il punto decisivo.