RSL svizzera 35/a – Basilea e Servette in Europa

La Raiffeisen Super League svizzera ha emesso ieri le sentenze definitive per l’Europa: Basilea e Servette, infatti, con le vittorie rispettivamente contro Zurigo e Vaduz ottengono il timbro per la Conference League. Inutile, quindi, il ritorno alla vittoria del Lugano a Cornaredo contro il Sion, il quale resta così ultimo in graduatoria, e che vivrà venerdì sera in casa gli ultimi 90′ di passione, sperando in notizie favorevoli dal Letzigrund, dove il Vaduz sarà ospite dello Zurigo, matematicamente salvo nonostante il rovescio del St Jacob-Park.

Il Basilea, infatti, ha asfaltato i tigurini nel tradizionale Clásico elvetico, grazie a una doppietta di Petretta e ai gol di Zhegrova e Kasami, in una sfida a senso unico, dove i giocatori rossoblù hanno dimostrato che le nuvole legate ai problemi societari e ai rapporti di spogliatoio difficili sono ormai del tutto diradate

Da Ginevra è arrivata la risposta del Servette che, regolando in casa il Vaduz, ha ottenuto la certezza matematica dell’Europa e fatto un piacere ai rivali romandi del Sion i quali, pur se sconfitti a Lugano, mantengono accesa una fiammella di speranza, che si giocheranno al Tourbillon venerdì sera con il Basilea.

Il San Gallo ha ottenuto anch’esso la certezza matematica della permanenza nella massima serie grazie a una manita inflitta al Losanna, che è anche un chiaro messaggio per il Lucerna, avversario nella finale di Coppa svizzera in programma a Berna il lunedì di Pentecoste che, come sappiamo, oltre confine è ancora un giorno festivo

L’undici di Celestini, invece, 5 reti le ha subite da parte dei campioni in carica dello Young Boys i quali, al termine dell’incontro, hanno ricevuto la coppa che va ai vincitori del torneo. Le immagini della festa le vediamo nel tweet qua sotto. Ammirevole il percorso della compagine bernese la quale, pur avendo la matematica certezza della vittoria del titolo da parecchie settimane, ha sempre giocato col massimo impegno tutte le partite, rimandando le vacanze a fine torneo.

https://twitter.com/BSC_YB/status/1393670019884662791

Vittoria, infine, per il Lugano, per l’occasione in maglia verde per la tradizionale partita di fine stagione a favore della Fondazione Greenhopeche si occupa di assistenza ai bambini affetti dal cancro e alle loro famiglie, attraverso lo sport. 

I ticinesi hanno iniziato di gran carriera, fallendo un’occasione con Bottani 5′ il quale, a tu per tu con Fickentscher, ha tirato addosso al portiere avversario. I padroni di casa sono passati al 19′, grazie a Ziegler il quale, pur vedendosi respingere il rigore dall’estremo difensore ospite, è stato il più lesto ad arrivare sulla sfera, insaccandola. Messa nelle condizioni di recitare la propria parte migliore in commedia, la compagine sottocenerina ha quindi raddoppiato in contropiede grazie a un’autorete di Lacroix, che ha deviato in rete un preciso traversone di Gerndt. Nei minuti di recupero, Tosetti per i vallesani ha riaperto l’incontro.

Nella ripresa, a essere protagonista è stato ancora Gerndt, probabilmente alla sua ultima apparizione in bianconero a Cornaredo il quale, al 69′, ha insaccato con una violenta girata volante da centro area. I bianconeri proveranno così a giocarsi il quarto posto a Lucerna, venerdì prossimo. 

RSL svizzera 35/a giornata – Risultati finali

Sabato 15 maggio

Sion-Lugano  3-1  (2-1) 
Young Boys-Lucerna  5-2  (1-2) 

Vaduz-Servette  1-3  (1-1)
San Gallo-Losanna  5-0  (3-0)
Basilea-Zurigo  4-0  (2-0)

CLASSIFICA PROVVISORIA RSL SVIZZERA 2020/21 

Pos. Squadra Diff. reti Punti | Pos. Squadra Diff. reti Punti
1 Young Boys +43 81 | 6 Lugano -3 46
2 Basilea +11 53 | 7 San Gallo -4 41
3 Servette -10 50 | 8 Zurigo -7 40
4 Lucerna +4 46 | 9 Vaduz -19 36
5 Losanna -1 46 | 10 Sion -14 35

Legenda: qualificate ai preliminari della ChL, qualificate ai preliminari di CL, allo spareggio per non retrocedere con la 2/a di Challenge League, retrocessa in Challenge League.