Serie A Femminile 2020-2021, la Juventus si laurea Campionessa d’Italia

Nel fine settimana si sono giocate le gare valide per la ventesima giornata della Serie A Femminile 2020-2021, giornata che ha visto la Juventus di Rita Guarino laurearsi Campionessa d’Italia per la quarta volta di fila con due giornate di anticipio grazie alla vittoria sul Napoli Femminile con le reti di Girelli e Bonansea, due delle sue calciatrici più rappresentative. Ventesimo successo di fila, dodicesimo clean sheet, 69 gol fatti e soli 10 gol subiti, questi i numeri del dominio bianconero in questa stagione.

Dominio che ha cercato di contrastare a più riprese il Milan di Maurizio Ganz che esce sconfitto al “Vismara” contro la Fiorentina di Antonio Cincotta che ha deciso di festeggiare le sue 101 panchine in Serie A Femminile alla guida delle viola facendo uno sgambetto alle rossonere insieme alla ex di giornata Sabatino, che sigla il primo gol toscano che verrà seguito dalle marcature di Piazza e Vigilucci. Le padrone di casa (che accorciano le distanze con il rigore concesso per fallo di mano di Breitner in area e trasformato da Giacinti) possono solo recriminare per la traversa centrata da Fusetti e per l’aver giocato in dieci dal 14′ per l’espulsione del portire Korenciova per fallo su Monnecchi lanciata a rete ed ora devono temere il Sassuolo, che si trova a soli tre punti di distanza grazie al successo di misura contro il fanalino di coda Pink Bari (ora retrocesso matematicamente in Serie B) ottenuto con il colpo di testa vincente di Mihashi.

Pareggio invece per la Roma di Bavagnoli in casa della Florentia: le giallorosse sbloccano il punteggio dopo appena nove minuti con il primo gol di questa stagione per Linari che con un destro al volo supera Tampieri ma vengono raggiunte da un calcio di rigore guadagnato e trasformato da Cantore, sgambettata in area da Soffia, che le rinsalda al quarto posto con quattro punti di vantaggio sulla Fiorentina.

Al “Monteboro”, nella sfida tra Empoli ed Hellas Verona, partono meglio le scaligere con le occasioni di Nichele e Marchiori che costringono Capelletti a due super parate ma nel giro di 10 minuti l’ex di giornata Glionna che si accende e firma una doppietta che vuol dire vittoria, nonostante la rete di Mella nel secondo tempo per le Giuliette. Quinto posto in classifica per le toscane nella lotta tutta toscana con la Fiorentina per le posizioni di metà classifica.

Gara ricca di reti quella tra San Marino Academy e Inter al centro sportivo “Acquaviva”: avvio fulminante per le nerazzurre che in due minuti siglano due reti con Tarenzi e Simonetti ma l’undici di Conte accorcia le distanze poco dopo con Menin: Le meneghine si portano sul 3-1 alla mezz’ora ancora con Tarenzi che replica nella ripresa siglando la sua personale quaterna, mentre nel finale Barbieri realizza il 2-5 definitivo e ora il San Marino Academy è sempre più a rischio retrocessione.

Juventus Napoli Femminile 2-0 19’ Girell, 29’ Bonansea
Empoli–Hellas Verona 2-1 18’ e 27’ Glionna (E), 72’ Mella (V)
Sassuolo–Pink Bari 1-0 58’ Mihashi (S)
Milan–Fiorentina 1-3 8’ Sabatino (F), 49’ Baldi (F), 62’ rig. Giacinti (M), 81’ Vigilucci (F)
Florentia San Gimignano–Roma 1-1 9’ Linari (R), 45’ rig. Cantore (F)
San Marino Academy–Inter 2-5 1’ Tarenzi (I), 2’ Simonetti (I), 12’ Menin (SM), 30’, 74’ e 76’ Tarenzi (I), 84’ Barbieri (SM)

CLASSIFICA: Juventus 60, Milan 49, Sassuolo 46, Roma 36, Fiorentina 32, Empoli 31, Inter 25, Florentia* 23, Hellas Verona 19, Napoli Femminile 12, San Marino Academy 9, Pink Bari 3.

*un punto di penalizzazione