Ciak, si scende in campo #19 – Il caso Pantani

Lo sport è stato da sempre fonte di grande ispirazione per il mondo del cinema. Storie realmente accadute, gesta olimpiche entrate nell’albo dei ricordi dei cinque cerchi oppure personaggi di fantasia che descrivono profonde realtà. In questa rubrica parliamo delle pellicole che hanno portato sul grande schermo il mondo dello sport nelle sue molteplici sfaccettature.

Sono passati 17 anni dalla morte di Marco Pantani. In una sera di San Valentino la tv annunciò la prematura scomparsa del Pirata e fu un colpo al cuore per tutti gli sportivi. Sulle due ruote aveva saputo trasmettere forti emozioni; trionfò al Tour ad anni di distanza dal successo di Felice Gimondi e quel traguardo fu celebrato in Italia quasi come una vittoria della nazionale di calcio. Amato da chi attendeva il suo micidiale scatto in salita, odiato da chi vide l’ombra del doping come un duro tradimento verso i suoi fans. Pantani non è stato solo un semplice ciclista, la sua vita rappresenta una successione di capitoli con un epilogo purtroppo drammatico.

Nella cultura di massa Pantani ha ispirato diversi artisti tra cui il regista Domenico Ciolfi, che nel 2020 ha realizzato un docu-drama per raccontare gli ultimi anni di vita del Pirata. Il caso Pantani appunto descrive in parallelo tre diversi momenti temporali: l’esclusione dal Giro a Madonna di Campiglio, il successivo periodo di Cesenatico tra la rabbia e la difficoltà nel cercare di ripartire e infine gli ultimi giorni a Rimini. Tre attori diversi per ogni singolo passaggio, rendendo ancora più forte lo stacco nella vita del ciclista. Il film è una dura chiave di lettura degli eventi in cui i dubbi spingono a farsi delle domande su cosa è accaduto veramente quel 14 febbraio e soprattutto se c’è stato qualcosa dietro la squalifica del 1999. Perché quanto accaduto a Madonna di Campiglio finisce per essere il fulcro della vicenda, l’inizio della discesa, un colpo basso accusato dallo stesso Pantani come una pugnalata. Il telespettatore guarda, osserva, verifica e poi si fa una sua idea dividendosi tra chi intravede una verità celata e chi un eccesso di dietrologia. Nel cast un Francesco Pannofino avvocato e voce narrante quasi svizzera nel finale. Libero Di Rienzo veste i panni di Jumbo, l’amico storico di Pantani.

Il caso Pantani – L’omicidio di un campione di Domenico Ciolfi
Anno 2020
Durata 150′
Sceneggiatura Domenico Ciolfi, Davide Sala
Attori Marco Palvetti, Brenno Placido, Fabrizio Rongione, Francesco Pannofino, Libero De Rienzo, Giobbe Covatta