Mondiali di slittino Königssee 2021 – Italia (quasi) non pervenuta

In questo fine settimana, si sono svolti i Campionati Mondiali di slittino 2021 in quel di Königssee (Germania), 50/a edizione della rassegna iridata. Una rassegna dove l’Italia non ha purtroppo raccolto medaglie e quasi mai è stata competitiva per le medaglie.

Il “quasi” si riferisce alla prova del doppio. Gli equipaggi azzurri Rieder/Kainzwalder e Nagler/Mallaier si sono ben comportati, concludendo la loro gara ai piedi del podio, rispettivamente al quarto e al quinto posto. Peccato per il doppio azzurro più accreditato, quello composto da Rieder/Rastner, che è arrivato settimo dopo una prima manche conclusa al quarto posto a un passo dal podio. Fatale è stato un errore nel finale, nel tratto di pista in contropendenza. Titolo mondiale per i tedeschi Eggert/Benecken davanti a Wendl/Arlt e ai fratelli lettoni Sics.

Nel singolo uomini, Roman Repilov batte a sorpresa il favoritissimo Felix Loch. Il russo ha preceduto il tedesco di 62 millesimi. Podio completato dall’austriaco David Gleischer. Migliore degli italiani Kevin Fischnaller, nono con Leon Felderer, 23/o. A causa di un errore che gli è costato il ribaltamento, Dominik Fischnaller non ha completato la prima manche.

Tra le donne, la battaglia tra le tedesche Taubitz e Geisenberger è andata a favore della prima, che si è aggiudicata il titolo mondiale con tre decimi sulla seconda. Podio completato dall’altra tedesca Dajana Eitberger. Lontanissime le azzurre con Verena Hofer 22/a, Marion Oberhofer 23/a e Andrea Vötter 24/a, a causa di un grave errore nel cosiddetto “serpentone”.

Spettacolo nelle gare sprint. Tra gli uomini, trionfano i fratelli austriaci Gleischer con Nico oro e David bronzo. In mezzo, l’argento russo di Semen Pavlichenko. Felix Loch si è piazzato quarto, ai piedi del podio e staccato di un decimo dal vincitore, precedendo Dominik Fischnaller. Ottavo posto per Kevin Fischnaller.

Medaglia di legno nello sprint anche per Natalie Geisenberger, che è stata preceduta dalle tre connazionali Julia Taubitz (oro), Dajana Eitberger (argento) e Anna Berreiter (bronzo). Lontana Andrea Vötter, quindicesima.

Nel doppio, successo per i tedeschi Wendl/Arlt davanti ai lettoni Sics e ai connazionali Eggert/Benecken. Azzurri settimi con Rieder/Kainzwalder, decimi con Nagler/Mallaier e Rieder/Rastner purtroppo non qualificati.

Infine, nella prova a squadre l’Austria precede a sorpresa la Germania di 38 millesimi. Podio completato dalla Lettonia, mentre l’Italia si è piazzata quinta.