Un Lugano coraggioso cede a uno Young Boys cinico ed efficace: 0-2

Dal nostro inviato a Lugano (CH).

Per il recupero della 6/a giornata di campionato, lo Young Boys capolista si presenta in Ticino, con la chiara intenzione di tornare nella capitale con l’intera posta. La sfida è ben giocata, con i padroni di casa che tengono il campo egregiamente nella prima frazione, ma che si devono poi arrendere, nella ripresa, alla maggiore classe della capolista, che va in rete con Fassnacht e Nsame.

Buona partenza e ritmi elevati per entrambe le compagini: gli ospiti mettono in campo il loro elevato tasso tecnico, unito a una grande potenza fisica.  I bernesi (in un’inedita tenuta grigio e arancione), in particolare, raddoppiano sui portatori di palla avversari, per riguadagnare la sfera e ripartire.  Al 12′, la prima occasione è però dei bianconeri: un bel traversone di Custodio crea infatti lo scompiglio in area giallonera, e la difesa bernese si salva con fatica. Al 23′ una bella combinazione Gerndt-Bottani mette Guerrero nelle condizioni di calciare a rete: bella la risposta di von Balmoos. In questa fase, i bianconeri, nonostante gli avversari tentino sempre di tenere il pallino del gioco, leggono con efficacia le trame di gioco avversarie e, quando riconquistano la sfera, cercano di giocarla con scambi rapidi, verticalizzando negli spazi lasciati liberi dagli avversari. La partita, nonostante le poche conclusioni a rete, risulta essere piacevole.

La ripresa inizia senza sostituzioni. Al 55′ la capolista passa in vantaggio, col primo tiro in porta dell’incontro. azione insistita sulla sinistra da parte degli ospiti, che si conclude con un preciso traversone di Sulejmani. A centro area, tocco di esterno al volo di Fassnacht, e palla nell’angolino opposto, dove Baumann non può arrivare. La reazione bianconera è rabbiosa, ed è marcata Bottani: al 57′ il numero 10 bianconero impegna von Balmoos, mentre 4′ più tardi manda fuori da ottima posizione. Al 63′ per gli ospiti, Nsame colpisce invece la parte superiore della traversa. La partita continua a essere divertente, ed è caratterizzata da parecchi ribaltamenti di fronte: al 69′ Sulejmani ha un buon pallone per il raddoppio, ma la sua conclusione è fuori bersaglio. 1′ più tardi, nel rovesciamento di fronte, è invece Sabbatini a calciare fuori. Al 75′ però, i bernesi raddoppiano: percussione di Meschack sulla destra, che supera Daprelà, entra in area e mette al centro un filtrante rasoterra, sul quale si avventa Nsame, puntuale sul secondo palo all’appuntamento col gol. La rete di fatto, chiude la partita, e la girandola di sostituzioni finale non cambia il risultato: a Cornaredo, lo Young Boys supera così il Lugano 0-2

LUGANO-YOUNG BOYS  0-2  (0-0)

Lugano (3-5-2): Baumann 6; Kécskes 6 (85′ Lungoyi sv), Marić 6.5, Daprelà 5.5; Guerrero 6.5;  Čovilo 7,  Custodio 6.5 (85′ Macek sv), Lavanchy 7; Bottani 6 (73′ Abubakar 5.5), Gerndt 5 (85′ Ardaìz sv). A disp.: Soldini, Centinaro, Facchinetti. All.: Jacobacci 6
Young Boys (4-4-2): von Balmoos 6.5; Hefti 6 (89′ Macieras sv), Camara 6.5, Zesiger 6, Lefort 6.5; Fassnacht 6.5 (81′ Gaudino sv), Aebischer 5.5; Lustenberger 5.5 , Sulejmani 6 (72′ Mambimbi 6); Nsame 6.5 (81′ Siebatcheu sv),  Meschack 6 (89′ Spielmann sv). A disp.: Faivre, Bürgy.  All.: Seoane 6.5
Arbitro: Schärer
Marcatori: 55′ Fassnacht (YB), 75′ Nsame (YB)
Note – Ammoniti: 18′ Čovilo, 54′ Bottani (L); 89′ Aebischer (YB)