Il Chorley, sesta serie, ha eliminato il Derby County (travolto dai casi di Coronavirus) dalla FA Cup

In tempi normali avremmo parlato dell’ennesima impresa titanica della storia della FA Cup. Il Chorley, un club dilettantistico con sede nel nord ovest dell’Inghilterra e militante in National League North (sesta serie inglese), è riuscito a eliminare il Derby County dalla competizione più antica del mondo, vincendo per 2-0 grazie alle reti del bomber Hall e Calveley. Due squadre separate da 4 categorie e ben 83 posizioni in classifica. Un altro miracolo per la piccola realtà del Lancashire, che soltanto lo scorso autunno festeggiava due risultati clamorosi: le vittorie, con conseguente passaggio del turno contro Wigan (3-2 ai supplementari, con Hall ancora protagonista al 92′) e Peterborough, entrambe squadre di League One.

Il fascino attorno al Chorley è diventato ancora più grande dopo la bella storia emersa in queste ore: il giardiniere incaricato di curare il campo ha dormito sotto dei teloni assieme al suo team, dandosi dei turni per fare in modo che il campo si riscaldasse per bene e fosse pronto per la partita. Con la temperatura che avrebbe toccato i -7 gradi e anche con una leggera nevicata, far ritrovare stamattina un campo in perfette condizioni è stata una vera e propria impresa del gruppo.

Il Chorley, però, sapeva anche che eliminare il Derby County non sarebbe stato impossibile oggi. La squadra di Rooney, infatti, è stata decimata da uno dei tanti focolai esplosi in questi giorni in Inghilterra e di fatto è dovuta scendere in campo con una formazione fatta di Under 23 (nemmeno tutti, essendo molti contagiati) e Under 19. Una storia non troppo diversa da quella capitata ad altre squadre, come l’Aston Villa di ieri sera, costretto a giocare con una squadra di giovani contro il Liverpool: in Inghilterra, si sta facendo di tutto per fare in modo che le competizioni non si fermino, nemmeno davanti a situazioni clamorose, soprattutto per non intasare ulteriormente un calendario già fitto.

Alla fine il campo ha dato ragione al Chorley, riuscito a vincere senza troppi patemi, conquistando così la prima, storica qualificazione al quarto turno di FA Cup. Una bella storia che si sarebbe voluto raccontare come un’impresa, ma il dramma che ne ha fatto da contorno impone toni moderati: con il virus che sta influenzando in maniera evidente queste ultime settimane di calcio inglese, il lato sportivo non può che passare in secondo piano.