La francese Stephanie Frappart dirigerà Juventus-Dinamo Kiev

L’arbitro Stephanie Frappart premiata da Pierluigi Collina ai Globe Soccer Awards 2019
Foto: https://www.globesoccer.com/

La sfida tra Juventus e Dinamo Kiev, quinta giornata della fase a gironi di Champions League, sarà diretta – per la prima volta nella storia della competizione – da una donna: la francese Stephanie Frappart. Mercoledì sera, dunque, si scriverà una’altra bella pagina di calcio, con protagonista la 37enne arbitro che, di esperienza nel settore, ne ha comunque già accumulata.

Il suo approdo nel calcio maschile, nel 2014: designata per arbitrare una sfida di Ligue 2 tra Niort e Brest. All’epoca, decise di non lasciare il suo lavoro nel femminile, movimento che ha contribuito a sviluppare attivamente con la sua professionalità in campo e le sue (poche) testimonianze quando non indossava la divisa da arbitro. Va al mondiale femminile 2015, arbitra match di calcio femminile alle Olimpiadi 2016, agli europei del 2017 e, al Mondiale under 20 del 2018, è lei la designata per la finale tra Spagna e Giappone.

L’esordio in Ligue 1, nell’aprile dello scorso anno: diventa, nella sfida tra Amiens e Strasburgo, la prima donna della storia ad arbitrare nel massimo campionato francese. Il 2019 per lei è un anno fondamantale per lo sviluppo della sua carriera: nel femminile, partecipa ai mondiali arbitrando quattro sfide tra cui USA-Paesi Bassi, la finale, vinta dagli statunitensi per 2-0; ad agosto, taglia un grandissimo traguardo: viene designata per arbitrare la finale di Supercoppa europea maschile, e non è una sfida qualsiasi: Liverpool-Chelsea, vinta dai Reds ai calci di rigore. Grazie anche all’ottimo lavoro svolto sia nella direzione delle partite di calcio femminile, ma soprattutto in occasione della finale di Supercoppa maschile, viene premiata con il Globe Soccer Awards 2019, come miglior arbitro dell’anno. A consegnarle il premio, il “nostro” Pierluigi Collina. Nel novembre di quell’anno, arbitra i nostri azzurrini, nella sfida contro l’Armenia valida per le qualificazioni a Euro2021.

Da lì in poi, è stabilmente convocata per dirigere gare di livello internazionale: prima in Europa League, ora la chiamata per dirigere la Juventus, nella più importante competizione internazionale d’Europa.