La Germani Brescia si butta via: la sconfitta contro Boulogne Metropolitans compromette l’EuroCup

La Germani Brescia cade al Palaleonessa contro il Boulogne Metropolitans 92 nella quinta giornata della fase a gironi di EuroCup; i padroni di casa, in vantaggio anche di undici nell’ultimo quarto, incassano l’ennesimo parziale da ko e vedono complicarsi maledettamente il cammino europeo.

Il primo quarto è molto equilibrato e nessuna delle due squadre riesce mai a imporsi; Brescia però riesce a portarsi sul più cinque, ma un contro parziale di Boulogne di 0-10 porta i francesi in vantaggio. Luca Vitali interrompe la serie ospite con una tripla e dopo dieci minuti di gioco il punteggio è 23-25.

Nel secondo quarto Brescia prova spesso i contropiedi, ma sono le scelte sbagliate a pesare in attacco con Ristic che spesso non attacca come dovrebbe il canestro. Due falli di Ginat (uno antisportivo) spianano la strada per la rimonta bresciana che si concretizza sul 33-32. Si prosegue punto a punto con un clamoroso errore di Chery (che a fine partita metterà a referto una doppia doppia) che sbaglia un facile appoggio a canestro: all’intervallo il punteggio è 37-39 per Boulogne. La Germani paga soprattutto la scarsa vena dalla lunga distanza (solo due su nove dopo due quarti), mentre i francesi pur senza strafare rispondono colpo su colpo.

Dopo la pausa lunga diventa protagonista Cline che con quattro punti consecutivi manda Brescia sul massimo vantaggio a quota sette. La Germani sembra ora padrona del campo con grande intensità difensiva e un’improvvisa accelerata offensiva: gli ultimi dieci minuti di gioco si aprono sul 57-50.

Brescia continua nel suo magic moment: ci pensa Cline a salire in cattedra con due assist e una palla rubata che guidano Brescia fino al più undici. Boulogne non molla con Chikoko che risponde colpo su colpo. La Germani piano piano cala e soprattutto è Cline ad annebbiarsi non riuscendo più ad accendere la luce: ne approfittano soprattutto Anthony Brown e Gray che rispettivamente con 14 e 16 punti piegano la resistenza dei padroni di casa. Il parziale di 0-15 di Boulogne è una mazzata per la Germani: termina 70-75 al Palaleonessa e ora Esposito deve inventarsi un miracolo per credere nella top 16.

Condividi
Nato a Brescia nel marzo del 1992, ama lo sport in generale, soprattutto calcio, tennis e motori. Pratica i primi due a livello amatoriale senza grandi risultati. Appena può, ama seguire gli sport "dal vivo".