Milan-Roma è stata ricca di gol (e di errori arbitrali)

Che Ibrahimović fosse il trascinatore di questo Milan, ne eravamo già al corrente. Però, signori, Ibra ci sta stupendo. A 39 anni suonati, presentarsi al Meazza e piazzare una doppietta (di classe e freddezza) a una Roma talentuosa e in forma, è roba più che da top player, è da hall of famer. La serata di San Siro ci ha regalato tante emozioni: prima Ibra, poi Džeko e Saelemaekers (sì, occhio al belga: ha talento da vendere), e per aggiungere pepe al monday night, anche due rigori che definire “dubbi” è dare una pacca sulla spalla a quaterna arbitrale e sala VAR, sussurrando loro che ora c’è da pagare un paio di birre a noi, del quarto potere (pff). Il gol finale, di Kumbulla, che si fa perdonare la dormita sull’Ibra-1 e archivia questo bellissimo Milan-Roma, finito 3-3.

Condividi
Formato da una redazione dinamica e giovane, MondoSportivo parla di calcio e respira sport. Sempre sul pezzo, continuamente all'opera per fornire un'informazione pulita, diretta, sincera.