Francia, il cuore tradisce l’ex portiere Bruno Martini. Aveva 58 anni

Lutto nel mondo del calcio francese e internazionale. Le conseguenze di un arresto cardiaco, verificatosi nei giorni scorsi, sono state fatali all’ex portiere della Nazionale Bruno Martini: aveva 58 anni.

LOTTA SFORTUNATA. La Francia perde uno dei portieri più significativi della propria storia calcistica. Oggi, all’età di 58 anni, è scomparso Bruno Martini. Colpito da un arresto cardiaco la settimana scorsa mentre si trovava nel centro d’allenamento di Grammont, l’ex estremo difensore di Auxerre, Nancy, Montpellier e 31 volte nazionale si è arreso questa mattina. Originario di Challuy, nella Francia centrale, Martini era nato il 25 gennaio 1962. Gli anni più importanti della sua carriera agonistica restano legati all’Auxerre di Guy Roux, club di cui ha difeso i pali dal 1981 al 1995 vincendo una Coppa di Francia.

BLEUS. Bruno Martini debuttò in Nazionale il 12 agosto 1987 a Berlino Ovest contro la Germania occidentale, subentrando a Bats negli ultimi 5 minuti. Dalla gestione di Henri Michel a quella di Michel Platini, del quale Martini è diventato il titolare inamovibile. Titolare all’Euro 1992 e riserva nel ’96, ha chiuso con 31 gettoni. Dopo le esperienze con Nancy e Montpellier, il ritiro nel 1999 e l’ingresso in Federazione nello stesso agosto. Ha partecipato, come allenatore dei portieri della Nazionale, alle vittoriose campagne di Euro 2000, Confederations Cup 2001 e 2003, restando nei quadri fino al 2010. Le conseguenze del suddetto attacco cardiaco lo hanno sopraffatto questa mattina, a Montpellier. Aveva 58 anni.

Condividi
Cagliaritano, classe '81. Pazzo per Brera, Guerin Sportivo e Panini. Da anni membro di MP: principalmente ed inevitabilmente, per scrivere sulla storia del calcio. Italiano ed internazionale.