Fantacalcio Serie A 2019/20: i consigli su chi schierare e chi evitare nella 35/a giornata

Fra dubbi e certezze (o presunte tali), ogni fantallenatore è chiamato a fare delle scelte nel momento in cui schiera la propria formazione. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa da maledire a lungo. Ci sono, tra l’altro, tante varianti da tenere in considerazione: intanto, bisogna sapere chi salterà il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), poi occorre valutare come si sono allenati in settimana i propri giocatori e gli incroci che il calendario propone. Per il resto, è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una gran bella dose di fondoschiena. Tuttavia, la fortuna va aiutata e per questo vi regaliamo qualche consiglio, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

Meno quattro alla fine del campionato, oggi si torna in campo con le prime gare della 35/a giornata. Due gli anticipi: Atalanta-Bologna alle 19:30, Sassuolo-Milan alle 21:45. Domani altre sei gare: si comincia con Parma-Napoli alle 19:30, a seguire Lecce-Brescia, Inter-Fiorentina, Samp-Genoa, Torino-Verona e SPAL-Roma, tutte alle 21:45. Due i posticipi di giovedì: Udinese-Juventus alle 19:30, Lazio-Cagliari alle 21:45.
GLI ASSENTI – Salteranno il turno infrasettimanale i 10 squalificati: Hateboer, Djiks, Carboni, G. Ferrari, Spalek, Petriccione, Lukic, Amrabat, Milik e Bonucci. Oltre a questi e agli infortunati che hanno già concluso la stagione, diversi acciaccati recenti: Ilicic, Toljan, B. Alves, Kucka, Cornelius, Mertens, Babacar, Skrabb, Zaniolo, Izzo, Lyanco, Kumbulla, Radu, Jony e Luis Alberto.
LA TOP 11 (3-4-3) – Pau Lopez (Roma); Yoshida (Sampdoria), Lucioni (Lecce), Skriniar (Inter); Pasalic (Atalanta), Locatelli (Sassuolo), Mancosu (Lecce), Mkhitaryan (Roma); Quagliarella (Sampdoria), Lukaku (Inter), Muriel (Atalanta).
LA CERTEZZA – Aria di derby della Lanterna, come si fa a non schierare l’intramontabile Fabio Quagliarella? Con due gol nelle ultime tre partite, “nonno” Fabio ha dimostrato ancora una volta di essere più forte di età e di infortuni. Tra l’altro avrà l’occasione di lasciare il segno in un derby che per il Genoa rischia di essere decisivo.
LA SORPRESA – Ormai è diventato un perno insostituibile della mediana del Sassuolo. De Zerbi non riesce a farne a meno e Manuel Locatelli sta ringraziando il proprio tecnico a suon di prestazioni di un certo livello. Vero che non regala tanti bonus, ma ha una media voto spesso al di sopra della sufficienza piena. Tra l’altro la sfida contro il “suo” Milan può caricarlo ulteriormente.

LA FLOP 11 (3-4-3) – G. Donnarumma (Milan); Ceppitelli (Cagliari), Ger. Pezzella (Fiorentina), Mario Rui (Napoli); Dominguez (Bologna), Bennacer (Milan), Dabo (SPAL), de Paul (Udinese); Orsolini (Bologna), Simeone (Cagliari), Pandev (Genoa).
LA CERTEZZA IN NEGATIVO – Nonostante il momento di forma eccezionale per il Milan, la trasferta al Mapei Stadium contro il Sassuolo non si prospetta di certo facile. Per questo motivo sconsigliamo l’impiego di Gigio Donnarumma, anche perché la truppa di De Zerbi gioca bene a calcio e là davanti ha giocatori come Boga, Caputo e Berardi in grado di creare grossi pericoli. Sarà difficile per il portierone rossonero mantenere la porta inviolata.
LA CONTRO-SCOMMESSA – Praticamente sempre titolare da quando ha ripreso il campionato, Bryan Dabo è stato fra i più positivi della SPAL negli ultimi tempi (oltre al gol di domenica a Brescia, ha sfornato due assist contro il Milan nella 29/a), ma domani contro la Roma non lo vediamo bene, soprattutto perché gli estensi sono ormai retrocessi e scenderanno in campo con poca cattiveria.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.