Buon Compleanno Italia ’90 – L’Egitto ferma l’Olanda, tutto ok per il Belgio

GIRONE E – BELGIO-COREA DEL SUD 2-0 (0-0)

Va tutto secondo il programma l’esordio del Belgio che, al “Bentegodi”, supera con una prova convincente la Corea del Sud per 2-0. Nel primo tempo, le occasioni principali sono tutte per i Diavoli Rossi: la più clamorosa capita a Schifo, che stacca alla perfezione sul cross dalla destra di Emmers, ma il suo colpo di testa sbatte sul palo. Più tardi, ci prova due volte ancora Scifo, prima con Choi che risponde in due tempi, poi con il suo tiro che si spegne di poco sul fondo. Nel finale, clamorosa occasione anche per Degryse che, servito in area da calcio d’angolo, supera prima un difensore e poi calcia a botta sicura, ma un salvataggio a corpo morto di Hong salva il risultato.

Nella ripresa, il Belgio prova subito a spingere sull’acceleratore e, al 53′, trova il meritato vantaggio: da un errore in fase d’impostazione, Scifo recupera il pallone a metà campo e lancia Degryse che, approfittando di un’uscita piuttosto avventata di Choi dalla propria area di rigore, scavalca portiere e difensori con un preciso pallonetto dai 30 metri, che finisce dritto in rete. La reazione degli asiatici è troppo timida, con solo un tiro dalla grande distanza che finisce molto alto di Soon-ho Choi da segnalare. E così, al 64′ i ragazzi di Thys raddoppiano con una prodezza di de Wolf: il terzino recupera il pallone sulla trequarti avversaria e fa partire un siluro con il suo sinistro, mettendo il pallone all’incrocio. La Corea si fa vedere solo con un colpo di testa di Hwang, facilmente parato da Preud’homme, poi è ancora il Belgio a sfiorare il tris, con Choi che prima deve rispondere alla botta dalla distanza di Ceulemans, e poi riesce a opporsi con il corpo sul tap-in a botta sicura di Degryse. È comunque un successo per i Diavoli Rossi, che rispettano i pronostici e si mettono subito sulla giusta carreggiata.

TABELLINO:
Belgio (4-3-1-2)
: Preud’homme; Gerets, Van der Elst, Demol, de Wolf; Emmers, Clijsters, Versavel; Scifo; Degryse, van der Linden (46′ Ceulemans) All. Thys.
Corea del Sud (5-3-1-1): In-yeong Choi; Park, Hong, Chung, Gu, Kang-hee Choi; Soon-ho Choi, Young-JinLee (46′ Min-Kook Cho), Hwang; Noh (Tae-Ho Lee); Ju-seong Kim. All. Lee.
Arbitro: Mauro (USA)
Marcatori: 53′ Degryse, 64′ de Wolf
Note – Ammoniti: Soon-ho Choi

Classifica Girone E: Belgio 2, Uruguay 0*, Spagna 0*, Corea del Sud 0.

 

GIRONE F – OLANDA-EGITTO  1-1 (0-0)

Comincia a sorpresa con un deludente pareggio il Mondiale dell’Olanda dei vari van Basten, Gullit, Rijkaard e Koeman, con l’Egitto che strappa un pesante 1-1. Gli Orange provano subito a fare la partita, con i ragazzi di El Gohary che cercano di creare diversi pericoli principalmente con pericolosi contropiedi. Le occasioni non sono molte, anche a causa della tanta imprecisione: buona chance per Gullit che, sul traverso dalla sinistra di Koeman, impatta di testa mettendo a lato di un soffio, mentre van Basten in girata al volo sulla sponda di Gullit mette alto; in mezzo alle due occasioni, El Kass ci prova con un tiro da fuori che termina alto.

La ripresa sembra seguire lo stesso canovaccio dei primi 45′, con l’Olanda che fa la partita, ma l’Egitto resta una spina nel fianco, al punto da sfiorare due volte la rete: prima con El Kass, che con una gran colpo in girata dai limiti dell’area costringe van Breukelen a un gran intervento; poi è Abdelhamid a girare bene di testa, a testare ancora i riflessi dell’estremo difensore avversario. Ma nel momento di maggior difficoltà, gli Orange passano in vantaggio: van Basten mette un pallone in centro all’area dalla sinistra, calcia a vuoto Rijkaard, ma dietro di lui c’è il neo entrato Kieft che trafigge Shobeir con l’esterno. Di testa in tuffo Rijkaard prova a raddoppiare poco dopo, ma è l’occasione migliore la crea ancora l’Egitto, con Abedlhamid, libero in area di avventarsi sul cross di Ibrahim Hassan, che si divora il gol calciando alto in scivolata. Ma nel finale, Hossam Hassan riesce ad andarsene alle spalle della difesa olandese ma, a tu per tu con il portiere, viene atterrato in area da Koeman, con l’arbitro che assegna il rigore: dagli undici metri, Abdelghani trasforma trovando il giusto angolo, regalando così al suo Egitto il definitivo 1-1 e un pesantissimo punto contro la ben più quotata Olanda.

TABELLINO:
Olanda (4-4-2): van Breukelen; Rutjes, van Tiggelen, R. Koeman, van Aerle; Vanenburg (46′ Kieft), Rijkaard, Wouters, E. Koeman; Gullit, van Basten All. Beenhakker.
Egitto (5-3-2): Shobeir; I. Hassan, H. Ramzy, Yakan, Yassin, A. Ramzy; Abdelghani, Abdelhamid, Youssef; H. Hassan, El Kass All. El Gohary.
Marcatori: 58′ Kieft (O), 83′ rig. Abdelghani (E)
Arbitro: Aladren (Spagna)
Note – Ammoniti: Kieft (O); A. Ramzy (E)

Classifica Girone F: Inghilterra 1, Irlanda 1, Paesi Bassi 1, Egitto 1
*una gara in meno

 

Condividi
Nato a Monza nel '95, ha tre grandi passioni: Mark Knopfler, la letteratura e il calcio inglese. Sogna di diventare giornalista d'inchiesta, andando a studiare il complesso rapporto tra calcio e politica.