Fantacalcio Serie A 2019/20: i consigli su chi schierare nella 18/a giornata

Fra dubbi e certezze (o presunte tali), ogni fantallenatore è chiamato a fare delle scelte nel momento in cui schiera la propria formazione. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa da maledire a lungo. Ci sono, tra l’altro, tante varianti da tenere in considerazione: intanto, bisogna sapere chi salterà il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), poi occorre valutare come si sono allenati in settimana i propri giocatori e gli incroci che il calendario propone. Per il resto, è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una gran bella dose di fondoschiena. Tuttavia, la fortuna va aiutata e per questo vi regaliamo qualche consiglio, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

Archiviata la pausa per le festività natalizie ci tuffiamo in un mese caldo sia per gli impegni in campo, che per quelli del calciomercato. La 18/a giornata di Serie A verrà giocata interamente in due giorni: domenica 5 e lunedì 6 gennaio. Si comincia domani con l’anticipo delle 12:30 tra Brescia e Lazio, poi alle 15 SPAL-Verona e in serata Genoa-Sassuolo (18) e Roma-Torino (20:45). Tutte le rimanenti gare in programma il giorno dell’Epifania, a cominciare da Bologna-Fiorentina delle 12:30; nel pomeriggio, invece, tre le sfide in calendario: Juventus-Cagliari, Atalanta-Parma e Milan-Samp. Alle 18 Lecce-Udinese, infine big match alle 20:45, perché al San Paolo si sfidano Napoli e Inter.
LA TOP 11 (3-4-3) – Skorupski (Bologna); Tomović (SPAL), Lucioni (Lecce), Gosens (Atalanta); Agudelo (Genoa), Bonaventura (Milan), Zaniolo (Roma), Mancosu (Lecce); Dybala (Juventus), Petagna (SPAL), Correa (Lazio).
LA CERTEZZA – Dopo un avvio un po’ più complicato rispetto al previsto, Andrea Petagna sembra essersi ritrovato, per la gioia della SPAL e dei fantallenatori che hanno puntato tanto su di lui, memori del campionato da protagonista che ha fatto l’anno scorso. In gol nelle ultime due gare giocate, domani punta al tris nella sfida del Mazza contro il Verona. Odore di +3 per il bomber spallino, che da gennaio può diventare un vero e proprio fattore in grado di fare la differenza.
LA SORPRESA – Ha solo 21 anni, ma ha tecnica e qualità da vendere. Kevin Agudelo è un nome poco altisonante, è vero, ma sul quale puntare a occhi chiusi. Lanciato da Thiago Motta, quasi certamente verrà confermato fra i titolari anche dal nuovo tecnico del Grifone, Davide Nicola. La sfida contro il Sassuolo si preannuncia scoppiettante e piena di bonus, chissà che non approfitti anche il colombiano del probabile ricco banchetto di Marassi.

 

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.