SuperFlash – Dal 2019 al 2020: cosa è successo, cosa sta succedendo, cosa accadrà

Un lungo 2019, iniziato con la giusta dose di colpi di scena: l’addio di Higuain al Milan, il passaggio in rossonero di Piątek e Paquetà, i mesi che passano, la Juventus che vince, sì, ma in Italia, e l’addio di Allegri, l’arrivo di Sarri e il calciomercato, Dybala che non va via, la Lazio che tiene Inzaghi, la Roma che prende Fonseca e ridisegna la propria identità, il Napoli che molla Ancelotti alla fine dell’anno e prende Gattuso, e poi l’Inter, che saluta Spalletti, e prende Conte, e i nerazzurri che sognano, che viaggiano, che vanno sì, ma in Italia, perché la Champions finisce ai gironi per un’Inter che ha salutato Icardi, finito al PSG.

Mercato, un lungo anno di affari, trattative e trasformazioni, e adesso, un nuovo decennio alle porte, che si aprirà con Ibrahimović al Milan e Lobotka al Napoli, proseguirà con Kulusevski alla Juventus e poi chissà: c’è da festeggiare, adesso, da salutare un decennio aperto col triplete dell’Inter e poi nessuna Champions più in Italia.

All’estero, più di qualcosa già si muove: Sebastian Beccacece, l’artefice del campionato meraviglioso del Defensa Y Justicia 2018, arrivato secondo in classifica alle spalle del Racing E dopo un’esperienza tra alti e bassi all’Independiente, c’è la firma di Beccacece proprio con il Racing de Avellaneda dei tanti talenti pronti a fare il salto in Europa, già prossimo mercato.

In giro per il nostro continente, spicca il rinnovo di Le K Benzema con il Real Madrid, un altro anno con i Galacticos, fino al 2022: nonostante le voci su un presunto addio, è considerato un pilastro della squadra, dallo stesso patron Florentino Perez. Chi sta provando, ancora, a strappare James al Real è Ancelotti, dopo averci provato, invano, la scorsa estate col Napoli. Everton interessato al colombiano, seppur Zidane sia rimasto soddisfatto dalle prestazioni dell’ex Bayern, comunque ostacolato da ripetuti infortuni.

Restando in Premier, il Chelsea punta Moussa Dembele del Lione, il Liverpool segue Diego Carlos del Siviglia, infine in Germania: offerta di 20 milioni del Borussia Dortmund per Weigl, mentre Paco Alcacer alza la voce dopo l’arrivo di Håland: forte la paura di uno scarso minutaggio, si valuta l’interesse dell’Atletico Madrid.

Cosa accadrà? Non abbiamo la sfera magica, ma la sensazione è che Ibrahimović sarà un importante collante tra società e tifosi, al netto della sua concreta utilità, tutta da valutare. Roma work in progress ma lontano dalla vetta, Inter competitiva sì, ma vediamo cosa farà sul mercato, Juventus superiore. Estero: Messi e Ronaldo, sarà il decennio del tramonto. Neymar, serve testa; Mbappé: altrettanto. Occhio ai talenti belga: Yari Verschaeren (Anderlecht) e Charles De Ketelaere (Club Brugge) su tutti.

 

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e Tennis su tutti. Direttore di MondoSportivo.it, giornalista e telecronista. Dal 2010 a Sportitalia, dal 2018 DAZN. Nel 2017 a Premium Sport.