RSL svizzera 1/a – Il Lugano in testa alla classifica!

Partita nella seconda metà del mese di luglio, come da tradizione, la Raiffeisen Super League svizzera. E, come sempre, reti ed emozioni non sono certo mancate. Lo Young Boys è stato fermato sul pareggio dalla neopromossa Servette, mentre Lucerna, Lugano e Basilea hanno rispettivamente espugnato San Gallo, Zurigo e Sion. Pareggio, in rimonta, per il Thun, in casa, contro lo Xamax. Debutto, oltreconfine, del VAR. Ma andiamo a vedere cos’è accaduto, sui campi del massimo campionato elvetico di calcio.

La prima grande sorpresa è il Lugano in testa alla classifica. I ticinesi, infatti, hanno espugnato nettamente il Letzigrund con una prestazione da incorniciare. Soddisfatissimo, a fine partita, il tecnico Celestini (FC Lugano): “Abbiamo vinto grazie alla giusta mentalità: c’è un gruppo dove tutti danno il loro contributo, e che potrà solo crescere quando avremo integrato i nuovi arrivati.”

Dopo un primo quarto d’ora difficile, con Baumann che ha sfoderato un paio d’interventi decisivi, i bianconeri hanno preso in mano le redini dell’incontro, andando in gol al 30′ con Marić, che ha trasformato un rigore ottenuto con intelligenza da Sabbatini. Al 39′ è arrivato il raddoppio, con un eurogol di Aratore, seguito dalla terza rete 5′ più tardi, messa a segno da Rodríguez. Ripresa senza storia, che ha visto solo, al 79′, la quarta rete dei sottocenerini, siglata dal nuovo entrato Vécsei.

Nell’anticipo del venerdì, bella vittoria a Sion del Basilea, già in forma Champions. I renani hanno messo a segno il primo gol della stagione, al 22′ con Ajeti, bravo a difendere il pallone, ricevuto in profondità da Stocker, e a incrociare il destro. I vallesani, che hanno giocato un buon primo tempo, hanno momentaneamente pareggiato con una bella finalizzazione di Luan al 35′.

Nella ripresa, però, i rossoblù  sono saliti in cattedra, grazie a Zuffi (al 52′, con la responsabilità di Behrami), al 73′ (pazzesca autorete di Mitryushkin) e all’ 82′ (Stocker). Primo intervento del VAR, grazie al quale, al 44′, il direttore di gara ha rovesciato la prima decisione (rigore concesso al Sion per fallo, poi rivelatosi inesistente, di Omlin su Ndove).

Emozioni alla Stockhorn Arena di Thun, sabato sera, col ritorno al gol della coppia targata Ticino Tosetti-Rapp. Grande partita, però, del vecchio ma delizioso Nuzzolo, autore di una doppietta (rigore trasformato al 27′ e raddoppio al 52′, con un’azione personale).

A quel punto, è iniziata la partita dei bernesi, che hanno messo sul piatto i loro uomini migliori. Sono così andati in gol Sorgić al 55′ e poi Rapp, di testa su punizione calciata da Tosetti, a 10′ dal termine. Gli ospiti, che hanno incassato due cartellini rossi nel finale, hanno però strappato un punto importante.

Nell’altro anticipo, a San Gallo, i padroni di casa sono usciti sconfitti, nel finale, da un Lucerna pronto per i preliminari di Europa League. VAR protagonista al kybunpark: la prima rete dei confederati è infatti arrivata, all’87’,  grazie a un rigore concesso dopo l’intervento esterno, e trasformato da Eleke. Il raddoppio è poi arrivato al 90′ grazie a Schneuwly. Al 29′, invece, sempre il VAR aveva negato un rigore ai Brodisti, per fallo inesistente su Bakayoko.

Pareggio inatteso, infine, nella sfida tra i campioni in carica e i vincitori, lo scorso anno, della Challenge League. Pensare che i gialloneri erano partiti bene, andando a segno con Ngamaleu dopo 5′. La trama sembrava essere la stessa vista tante volte la scorsa stagione, con gli Orsi a prendere per il collo gli avversari, decisamente in difficoltà nei primi minuti della sfida.

La colpa dei bernesi è stata però quella di non chiudere l’incontro, nonostante le occasioni create, consentendo ai ginevrini di trovare l’inatteso pareggio alla mezz’ora, grazie a un contropiede di Wüthrich. Nella ripresa i Grénat hanno resistito, mettendo talvolta il naso dalle parti di Von Balmoos, e portando così a casa un meritato pareggio.

RSL svizzera 1/a – Risultati finali

Venerdì 19 luglio

Sion-Basilea  1-4  (1-1)

Sabato 20 luglio

San Gallo-Lucerna  0-2  (0-0) 
Thun-Xamax  2-2  (0-1)

Domenica 21 luglio

Zurigo-Lugano  0-4  (0-3)
Young Boys-Servette  1-1  (1-1)

CLASSIFICA PROVVISORIA RSL SVIZZERA 2019/20 – 1/a giornata 

Pos. Squadra Diff. reti Punti | Pos. Squadra Diff. reti Punti
1 Lugano +4 3 | 6 Servette -0 1
2 Basilea +3 3 | 7 Young Boys -0 1
3 Lucerna +2 3 | 8 San Gallo -2 0
4 Xamax -0 1 | 9 Sion -3 0
5 Thun -0 1 | 10 Zurigo -4 0

Legenda: qualificate ai preliminari della CL, qualificate ai preliminari di EL, allo spareggio per non retrocedere con la 2/a di Challenge League, retrocessa in Challenge League.

Condividi
Da bambino si innamorò del calcio vedendo giocare a San Siro Rivera e Prati. Milanese per nascita e necessità, sogna di vivere in Svezia, e nel frattempo sopporta una figlia tifosa del Bayern Monaco.