Campionato Primavera 1 2018/19 – Oggi prende il via la Final Four. Torino, Atalanta, Inter e Roma le pretendenti allo scudetto

Con le due partite dei quarti di finale  – Torino-Fiorentina e Roma-ChievoVerona, entrambe terminate col punteggio di 2-2, che ha premiato le squadre di casa per la miglior classifica – si è completato il quadro delle semifinaliste del Campionato Primavera 1 2018/19. La prima semifinale (oggi ore 20:45 a Parma) vedrà opposta l’Atalanta e il Torino; la seconda, invece, vedrà di fronte Inter e Roma e avrà luogo domani (ore 18 a Sassuolo). È difficile stabilire le favorite, visto che tutte e quattro le formazioni possono aspirare alla vittoria finale e che, in una gara unica, può sempre succedere di tutto.

Ci si aspetta molto dall’Atalanta, che ha concluso il campionato primeggiando sulle altre e dando la sensazione di essere la squadra più forte. Attenzione però, perché agli orobici mancheranno tre elementi chiave come il portiere Carnesecchi, il metronomo Colpani e il terzino Del Prato, tutti convocati nella Nazionale Under 20 di Nicolato. E il Torino è una squadra compatta, che può contare su un Millico che si è rivelato uno dei più promettenti attaccanti della categoria. Il pronostico pende sempre dalla parte dell’Atalanta, ma i granata sono in grado di fare lo sgambetto.

Nell’altra semifinale si scontreranno Inter e Roma. I nerazzurri hanno concluso la stagione al secondo posto, riuscendo a evitare il turno preliminare per qualificarsi alla semifinale. La Roma, invece, ha avuto una stagione altalenante, ma è riuscita comunque a classificarsi terza e a battere poi il Chievo. Anche grazie a Celar, capocannoniere del torneo. Il campionato ci dice che l’Inter è leggermente favorita, almeno per ciò che concerne i punti ottenuti, ma non va dimenticato che la Roma è riuscita a imporsi nella gara di andata, per 4-2 a Trigoria. Esito quindi del tutto incerto.

 

Atalanta-Torino lunedì 10 giugno ore 20:45 (Parma)

Inter-Roma martedì 11 giugno ore 18:00 (Sassuolo)

Condividi
Empolese e orgoglioso di esserlo, ha cominciato ad amare il calcio incantato dal mito di Van Basten. Amante dei viaggi, giocatore ed ex insegnante di tennis, attualmente collabora con pianetaempoli.it.