Copa Libertadores, 2/a giornata – Boca, Internacional e Palmeiras devastanti; prima vittoria dell’anno per il San Lorenzo

GIRONE A

L‘Internacional sta confermando quanto di buono fatto vedere nello scorso campionato brasiliano, chiuso al terzo posto. Due partite e due vittorie senza subire reti per la squadra di Hellmann, che batte 2-0 l’Alianza Lima. Bastano diciannove minuti a Nico López per archiviare la pratica peruviana con una doppietta. Primo posto praticamente sigillato per i brasiliani, che tornavano a giocare una partita di Copa Libertadores in casa per la prima volta dopo quattro anni.

Questo perché il River Plate stecca abbastanza clamorosamente l’esordio casalingo. Da un Monumental vuoto (porte chiuse per i fatti della finale dello scorso anno), il Palestino esce con un punto importante mentre Biscay, ancora in panchina al posto dello squalificato Gallardo, può recriminare per du rigori non concessi al River. Per i campioni in carica adesso ci sarà la dura trasferta al Beira-Rio contro il lanciatissimo Internacional.

River Plate-Palestino 0-0
Internacional-Alianza Lima  2-0  8′, 19′ López

Classifica: Internacional 6, River Plate 2, Alianza Lima 1, Palestino 1

GIRONE B

EmelecHuracán si confermano in un momento poco prolifero dal punto di vista dei gol e pareggiano 0-0 in Ecuador. Per i padroni di casa, salvati in più occasioni dal portiere Dreer, è il secondo 0-0 consecutivo dopo quello contro l Deportivo Lara. Gli argentini invece, all’ottava partita senza vittorie tra coppa e campionato, muovono la loro classifica dopo aver perso all’esordio in casa contro il Cruzeiro e possono anche essere soddisfatti di una prestazione che li ha visti giocare meglio degli avversari.

Rinviata invece la partita tra Cruzeiro e Deportivo Lara al 27 marzo perché i venezuelani non sono riusciti a partire alla volta di Belo Horizonte a causa dei disordini in corso nel Paese.

Cruzeiro-Deportivo Lara Rinviata al 27 marzo
Emelec-Huracán  0-0

Classifica: Cruzeiro 3, Emelec 2, Deportivo Lara 1, Huracán 1

GIRONE C

L’Universidad Concepción si conferma capolista pareggiando 1-1 in Paraguay sul campo dell’Olimpia. Succede tutto nel primo tempo: padroni di casa in vantaggio con l’ex Milan Viudez, pareggio cileno firmato Orellana.

Nell’altra partita del girone prezioso pareggio esterno del Godoy Cruz. Anche qui reti nel primo tempo. Dopo appena tre minuti Herrera porta in vantaggio lo Sporting Cristal, ma al 15′ un gran gol di Cardona porta gli argentini al pareggio.

Olimpia-Universidad Concepción  1-1  16′ Viudez (O), 28′ Orellana (U)
Sporting Cristal-Godoy Cruz  1-1  3′ Herrera (S), 15′ Cardona (G)

Classifica: Universidad Concepción 4, Godoy Cruz 2, Olimpia 2, Sporting Cristal 1

GIRONE D

Un solido Flamengo ottiene la sua seconda vittoria mettendo subito in chiaro chi è il re del girone. I rossoneri battono infatti 3-1 la LDU Quito, che si presentava come i brasiliani con tre punti in questa seconda giornata. Ecuadoriani annichiliti però dai gol di Éverton Ribeiro, Gabriel Barbosa e Uribe. Va però detto che la LDU ha avuto la sua grande occasione al 45′, quando però Intriago si è fatto parare un calcio di rigore da Diego Alves sull’1-0 per i brasiliani.

Dopo la cocente batosta subita in Ecuador, il Peñarol si riscatta spazzando via il modesto San José. Finisce addirittura 4-0 a Montevideo con la doppietta di Viatri e le reti di Lima e Canobbio. Ora i gialloneri affronteranno il Flamengo prima di ospitare la LDU Quito in quella che si molto probabilmente sarà la sfida decisiva per il secondo posto.

Flamengo-LDU Quito  3-1  9′ Éverton Ribeiro (F), 69′ Gabriel Barbosa (F), 81′ Uribe (F), 90′ rig. Borja (L)
Peñarol-San José  4-0  2′ Viatri, 23′ Lema, 37′ Canobbio, 49′ Viatri

Classifica: Flamengo 6, LDU Quito 3, Peñarol 3, San José 0

GIRONE E

Il Nacional ha già un piede e mezzo agli ottavi di finale grazie al secondo 1-0 consecutivo. Gli uruguaiani si confermano di ferro in difesa in coppa (mentre stanno faticando in campionato) e basta quindi una rete di Bergessio al 72′ per piegare un Atlético Mineiro ultimo e ancora senza punti. L’attaccante argentino era già stato decisivo nella vittoria dell’esordio sullo Zamora.

Molto bene anche il Cerro Porteño, che resta a punteggio pieno come gli uruguaiani grazie al 2-1 sullo Zamora. Decisiva la doppietta dell’esperto attaccante Haedo Valdez. Servirà un’impresa ora all’Atlético Mineiro per recuperare sei punti a una di queste due squadre.

Nacional-Atlético Mineiro  1-0  72′ Bergessio
Cerro Porteño-Zamora  2-1  21′, 49′ Haedo Valdez (C), 53′ Paiva (Z)

Classifica: Nacional 6, Cerro Porteño 6, Atlético Mineiro 0, Zamora 0

GIRONE F

Come era ampiamente pronosticatile, il Palmeiras spazza via anche il Melgar dopo lo Junior. Felipe Melo, Ricardo Goulart e Deyverson vanno in rete nel 3-0 dei brasiliani che ora mettono nel mirino anche il San Lorenzo prossimo avversario.

Prima gioia dell’anno invece per il San Lorenzo, che dimentica per una notte l’ultimo posto in campionato conquistando tre preziosissimi punti in coppa. Román Martínez decide al 78′ la sfida segnando l’unico gol della serata contro lo Junior che porta gli argentini a quattro punti. I colombiani restano invece ultimi a zero e dovranno obbligatoriamente battere il Melgar per avere ancora qualche chance di poter arrivare secondi. Almirón spera che con questo successo la sua squadra possa aver ritrovato un po’ di serenità dopo le tante batoste subite in questi mesi.

Palmeiras-Melgar  3-0  25′ Felipe Melo, 54′ Ricardo Goulart, 71′ Deyverson
San Lorenzo-Junior  1-0  78′ R. Martínez

Classifica: Palmeiras 6, San Lorenzo 4, Melgar 1, Junior 0

GIRONE G

Bastano dodici minuti al Boca Juniors per liberarsi del Deportes Tolima e prendere il comando di un girone in cui nessuno è all’altezza dei finalisti della scorsa edizione. Tra il 48′ e il 60′ arrivano l‘autorete di Pérez e i gol di BenedettoZárate e per i colombiani è notte fonda. Il Boca sembra essere più determinato che mai e ha in testa solo una cosa: la finale di Santiago. La sensazione è che, bestia nera River a parte, non ci siano molte squadre in grado di fermare la voglia di riscatto degli Xeneizes.

Primi punti per l’Atlético Paranaense, che batte con un netto 4-0 lo Jorge Wilstermann. Per i campioni in carica della Copa Sudamericana reti di Ruben, Andrade, Renan LodiBruno Guimarães. Dopo la sconfitta di misura rimediata in Colombia contro il Tolima, i brasiliani si rimettono così subito in corsa nel girone e ospiteranno il Boca Juniors a Curitiba tra due settimane.

Boca Juniors-Deportes Tolima  3-0  48′ aut. Pérez, 56′ Benedetto, 60′ Zárate
Atlético Paranaense-Jorge Wilstermann  4-0  32′ Ruben, 36′ Andrade, 50′ Renan Lodi, 88′ Bruno Guimarães

Classifica: Boca Juniors 4, Atlético Paranaense 3, Deportes Tolima 3, Jorge Wilstermann 1

GIRONE H

Incredibile cosa ha buttato via il Rosario Central. Sotto 1-0 in Cile contro l’Universidad Católica, i gialloblù avevano trovato il meritato pareggio al 92′ con Vergara. Sembrava fatta per rimanere imbattuti dopo il pareggio all’esordio contro il Grêmio, ma al 95′ una clamorosa ingenuità in area di Rizzi su Fuenzalida ha di fatto consegnato un calcio di rigore ai cileni. Aued dal dischetto ha fatto centro e i tre punti cono così tornati dalla parte dell’Universidad Católica.

Il Libertad non si ferma più e sulle ali dell’entusiasmo va a prendersi una clamorosa vittoria a Porto Alegre in casa del Grêmio. Finisce 1-0 per i paraguaiani col gran gol di Bareiro al 45′. Libertad che va così da solo in testa al girone con tre punti di vantaggio sull’Universidad Católica e ben cinque su Grêmio e Rosario Central.

Grêmio-Libertad  0-1  45′ Bareiro
Universidad Católica-Rosario Central  2-1  28′ Puch (R), 90’+2 Vergara (U), 90’+6 rig. Aued (U)

Classifica: Libertad 6, Universidad Católica 3, Rosario Central 1, Grêmio 1

Condividi
Nato a Genova, dove vive attualmente. Ama molti sport tra cui basket, calcio, football americano e tennis. Segue il calcio italiano, europeo e sudamericano, con una forte passione per il campionato argentino.