Monza-Giana Erminio 3-0: trionfo biancorosso nel derby, sorride Brocchi


MONZA-GIANA ERMINIO 3-0

 15′ Rig. D’Errico, 37′ Reginaldo, 63′ Ceccarelli


MONZA
(4-3-2-1) 
33 Guarna
25 Giudici -> 23'
5  Riva
23 Negro
7  Origlio
17 Barba -> 85'
8  Guidetti
6  Palesi -> 71'
10 D'Errico
30 Ceccarelli -> 85'
11 Reginaldo -> 71'
All. Brocchi

SOSTITUZIONI
25 Adorni (23')
4  Galli (71')
18 Jefferson (71')
20 Tomaselli (85')
14 Giorno (85')
GIANA ERMINIO
(4-3-3)
12 Taliento 
2  Perico
25 Bonalumi
13 Rocchi -> 46'
24 Montesano
5  Iovine -> 78'
26 Piccoli -> 46'
21 Palma
4  Chiarello 
11 Rocco
27 Lunetta -> 60'
All. Bertarelli

SOSTITUZIONI
8  Seck (46')
6  Dalla Bona (46')
28 Mutton (60') -> 78'
20 Capano (78')
19 Mandelli (78')

Un derby delicato, con due squadre bisognose di trovare una vittoria per riavvicinarsi alla zona play-off e allontanare l’incubo di un periodo tutt’altro che brillante; ma anche emotivamente sentito per essere dedicato a Luigi Radice, ex allenatore proprio del Monza tra il 1966 e 1968 e nel 1997, scomparso nella giornata di ieri. Brocchi si affida al classico 4-3-1-2, con Reginaldo e Ceccarelli accompagnati da D’Errico alle spalle (solo panchina per Iocolano), mentre Giudici viene preferito ad Adorni. Bertarelli conferma il 4-3-3: in mezzo al campo c’è Piccoli al posto di Dalla Bona, in avanti spazio al tridente Chiarello, Rocco e Lunetta.

Superata l’iniziale fase di studio, la partita inizia ad accendersi con il passare dei minuti, con il Monza che alza i ritmi e così, dopo aver sfiorato il gol con Barba (tiro deviato che finisce a fin di palo), al 14′ arriva la svolta: Ceccarelli viene trattenuto in area da Rocchi dopo una respinta del portiere, con l’arbitro che decreta il rigore, e dagli undici metri D’Errico mette il pallone all’angolino, con Taliento che intuisce soltanto la direzione. La Giana Erminio prova subito a reagire, ma i padroni di casa si coprono bene con Riva sugli scudi, tentando talvolta di rendersi ancora pericolosi con alcune fiammate: ci prova Guidetti con una gran botta dalla distanza, palla alta non di molto. Il pressing ospite, però, comincia ad alzarsi sempre di più, costringendo gli uomini di Brocchi ad abbassarsi, tanto da sfiorare il gol alla mezz’ora, con il tiro da fuori area di Lunetta che sfiora il palo, con Guarna immobile. Ma è un fuoco di paglia per la squadra biancazzurra, perchè al 36′ i brianzoli riescono a trovare la seconda rete in contropiede: Ceccarelli se ne va sulla sinistra e appoggia al centro per Reginaldo che, in piena area, colpisce in girata di prima intenzione, spiazzando Taliento. Una tegola pesante per la Giana, che stavolta non riesce a reagire, permettendo al Monza di controllare con tranquillità fino al duplice fischio.

La ripresa si apre subito con un Monza piuttosto sicuro nella gestione della gara, deciso anche a trovare il gol del ko: ci prova ben due volte lo scatenato Reginaldo, ma prima il suo diagonale viene respinto da Taliento distendendosi; poi la sua girata in acrobazia finisce di poco a lato. La Giana Erminio, nonostante qualche difficoltà in fase di costruzione del gioco, va però vicinissima al gol pochi minuti più tardi: dalla sinistra arriva un pallone all’altezza del dischetto per Lunetta che, tutto solo, calcia altissimo e male, divorandosi la rete. E al 63′, il Monza punisce gli avversari per l’occasione sprecata con un’altra grande azione, riuscendo a trovare anche il terzo gol: Origlio appoggia per Ceccarelli che, con il sinistro, incrocia bene all’angolino, chiudendo i conti. Una rete che permette ai biancorossi di tornare a gestire con tranquillità, cercando a tratti anche il poker (è attento Taliento sul tiro da fuori di D’Errico). Bisogna aspettare il 76′ per il primo grande brivido firmato Giana: da un’azione rocambolesca, prima devia Guarna e, sulla ribattuta, il pallone finisce sul palo prima di essere allontanato dalla difesa di casa. Ma nel finale è ancora la squadra di Brocchi a sfiorare il gol: D’Errico viene servito sulla corsa, salta Taliento, ma da posizione ormai defilata calcia male sul fondo con la porta sguarnita. Con la Giana Erminio che prova gli ultimi attacchi con orgoglio, finisce la gara: il Monza torna alla vittoria, la seconda dell’era Brocchi, proprio nel derby con un secco e meritato 3-0, rientrando così in zona play-off.

MONZA-GIANA ERMINIO 3-0 (2-0)

Monza (4-3-2-1): Guarna 6; Giudici sv (23′ Adorni 6), Riva 7, Negro 6.5, Origlio 6.5; Barba 6 (85′ Giorno sv), Guidetti 6.5, Palesi 6 (71′ Galli 6); D’Errico 7, Ceccarelli 7.5 (85′ Tomaselli sv); Reginaldo 7 (71′ Jefferson 5.5A disp.: Sommariva; Brero, Tentardini, Otelè, Iocolano. All. Brocchi 6.5
Giana Erminio (4-3-3): Taliento 6; Perico 5.5, Bonalumi 5.5, Rocchi 5 (46′ Seck 6), Montesano 6; Iovine 5.5 (78′ Capano sv), Piccoli 5 (46′ Dalla Bona 5.5), Palma 5; Chiarello 6, Rocco 5.5, Lunetta 5 (60′ Mutton sv) ((78′ Mandelli sv)). A disp.: Sanchez, Lanini, Pirola, Sosio. All. Bertarelli 5
Arbitro: Cosso di Reggio Calabria
Marcatori: 14′ Rig. D’Errico, 37′ Reginaldo, 63′ Ceccarelli
Note – Ammoniti: Palesi (M); Piccoli, Rocchi (G)

Condividi
Nato a Monza nel '95, ha tre grandi passioni: Mark Knopfler, la letteratura e il calcio inglese. Sogna di diventare giornalista d'inchiesta, andando a studiare il complesso rapporto tra calcio e politica.