RSL svizzera 12/a: Young Boys, che rimonta con il Sion!

La Raiffeisen Super League svizzera è quindi giunta alla 12/a giornata e, come sempre, gol ed emozioni non sono mancati. Sugli scudi, negli anticipi di sabato, i campioni in carica dello Young Boys e il Basilea, tornato (almeno per una sera) sui livelli delle scorse stagioni. Domenica, invece,

I bernesi sono tornati alla vittoria, dopo la battuta d’arresto casalinga con il Lucerna e il pari al Letzigrund contro lo Zurigo. Non è stato facile, però, per l’undici di Seoane, venire a capo della pratica Sion. I gialloneri, infatti, nonostante una partenza spumeggiante, con due chiare occasioni da gol nei primi 10′, si sono trovati sotto di due reti già al 28′. Al 17′ ha aperto le danze Lenjani, su perfetto assist di Toma, dopo un errore difensivo dei bernesi, mentre, 9′ più tardi, è stato Samara a infilare il proprio portiere, deviando una conclusione dello stesso Lenjani. Prima dell’intervallo, il giallonero Nsame ha fallito un rigore (concesso per fallo di Neitzke su Assalé), calciando alto sopra la traversa.

Nella ripresa, al 58′, Seoane ha giocato la carta Hoarau, e l’incontro si è ribaltato. Sono infatti bastati 6′ al francese per andare in gol di testa, riaprendo la partita. Dopo un lungo assalto (traversa di Nsame di testa all’80’), in zona Cesarini, i tre minuti di follia dei vallesani: Assalé all’ 87′, con un colpo di testa da calcio d’angolo, e Sanogo 2′ dopo (con un’azione fotocopia, ma questa volta Sulejmani ha battuto il corner da destra) hanno regalato 3 punti importanti ai gialloneri.

Il Basilea ha risposto dal Letzigrund, dove si è sbarazzato dei padroni di casa del GCZ. Ai renani sono bastati 17′ per mettere in frigorifero l’incontro: Zuffi (6′), Balanta (11′) e van Wolfswinkel hanno instradato il confronto su binari sicuri per i rossoblù. Impotenti le Cavallette, che solo all’85’ hanno trovato il gol della bandiera, messo a segno da Rhyner con un tocco da distanza ravvicinata. Da notare che Frey, per il Basilea, al 67′, si è fatto parare un rigore da Lindner.

Gol ed emozioni al kybunpark di San Gallo, con la squadra di casa che ha superato lo Zurigo, reduce dalla grande prestazione di Europa League contro i tedeschi del Bayer Leverkusen. I Brodisti hanno chiuso la prima frazione in vantaggio, grazie a una bella conclusione da fuori area di Sierro al 41′. Nelal ripresa, raddoppio di Ashimeru al 51′, con un tocco dalla breve distanza a chiusura di una veloce percussione offensiva. Il solito Kololli ha provato a riaprire la partita, messa in cassaforte da Barnetta (partito ancora una volta dalla panchina) all’86’.

Il Neuchâtel Xamax resta invece lanterna rossa, dopo essere stato superato alla Maladière dal Lucerna. Partita iniziata bene per i rossoneri padroni di casa, in gol con Pickel al 29′. Gli ospiti hanno trovato il pareggio con Schürpf poichi istanti prima della chiusura della prima frazione e, all’80’, è stato Cristian Schneuwly, con un bellissimo colpo di testa, a trovare la pesante rete da tre punti.

Infine, vittoria per il Lugano, in casa con il Thun, al termine di una partita rimasta in forse sino a pochi minuti dall’inizio per via del maltempo, che ha flagellato il Cantone Ticino nel fimne settimana. Fondamentale, nella prestazione dei padroni di casa, la prova dei tre attaccanti (Junior, Bottani e Gerndt), ancora una volta letali. Passati subito in vantaggio al 2′, grazie a una velocissima azione molto simile (a parte la fascia del campo) a quella del secondo gol contro il San Gallo della scorsa settimana (e coi medesimi interpreti: fuga di Bottani e pallone al centro per Junior, che ha insaccato), i ticinesi hanno subito il gol dell’ex, con Tosetti che ha insaccato al 19′. Prima della chiusura della prima frazione, Lugano ancora in gol, questa volta con Gerndt, freddissimo a insaccare una respinta della retroguardia bernese.

Nel secondo tempo, i biancorossi hanno spinto con decisione a caccia del pari, ma prima Da Costa e poi il legno si sono opposti agli assalti di Tosetti e compagni. Alla fine, però, il fortino di Celestini ha retto: per i 2.000 di Cornaredo, la festa per la seconda vittoria consecutiva, in attesa, mercoledì sera, dello Xamax, per la gara valida per gli ottavi di Coppa svizzera.

RSL svizzera – Risultati 12/a giornata

Sabato 27 Ottobre

Grasshopper-Basilea  1-3  (0-3)     
Young Boys-Sion  3-2  (0-2)

Domenica 28 Ottobre

Xamax-Lucerna  1-2  (1-1)
San Gallo-Zurigo  3-2  (1-0) 
Lugano-Thun  2-1  (2-1)   

CLASSIFICA PROVVISORIA RSL SVIZZERA 2018/19 – 12/a giornata

Pos.SquadraDiff. retiPunti|Pos.SquadraDiff. retiPunti
1Young Boys+26316Lugano-116
2Basilea+120|7Lucerna-415
3Thun+618|8Sion-411
4Zurigo-117|9Grasshopper-811
5San Gallo-417|10Xamax-1110

Legenda: qualificate ai preliminari della CL, qualificate ai preliminari di EL, allo spareggio per non retrocedere con la 2/a di Challenge League, retrocessa in Challenge League

Condividi
Da bambino si innamorò del calcio vedendo giocare a San Siro Rivera e Prati. Milanese per nascita e necessità, sogna di vivere in Svezia, e nel frattempo sopporta una figlia tifosa del Bayern Monaco.