Pallavolo, l’Italia femminile supera la Serbia nella Nations League. Domani sfida con l’Olanda

Lanciata dal successo ottenuto con le cinesi, la nazionale femminile prosegue positivamente il suo cammino nella Nations League. Nella prima partita della pool olandese di Rotterdam infatti le azzurre superano in cinque set la Serbia 3-2 (19-25, 25-21,25-21, 18-25, 15-13): quinta vittoria per l’Italia, terza consecutiva, con la classifica che vede le azzurre all’ottavo posto in classifica a sei punti dal quinto occupato attualmente dalla Turchia.

Paola Egonu ha messo a segno 24 punti ed è stata la miglior marcatrice italiana, mentre Elena Pietrini ha realizzato cinque degli otto ace della nostra nazionale. Una gara da alti e bassi, la Serbia è partita meglio, l’Italia invece si è risvegliata nella parte centrale del match prima di concedere il quarto set alle avversarie. È mancata la costanza come ha sottolineato il CT Davide Mazzanti a fine partita. A preoccupare il tecnico azzurro però sono anche le condizioni delle sue giocatrici e lo stato di forma: per questo motivo Mazzanti sta meditando un possibile turnover già dal prossimo difficile impegno contro le padrone di casa dell’Olanda, in programma domani alle 19.30.

Molto attivo intanto il volley mercato. La notizia della giornata è un grande addio dopo una lunga militanza cominciata con il settore giovanile. Dopo ben sette anni Filippo Lanza lascia il Trentino volley: lo schiacciatore della nazionale azzurra si accasa a Perugia, la squadra vincitrice dell’ultimo scudetto.  “Si è creata l’opportunità di andare a Perugia per una sfida stimolante e che potrà farmi crescere dal punto di vista professionale e caratteriale – ha dichiarato Lanza -. Non so se in futuro avrei avuto un’altra occasione del genere e mi sembrava giusto coglierla”.

Credit photo copertina: Federvolley

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal.