Serie C, Virtus Francavilla-Juve Stabia: salomonico pari, 0-0 il finale

-

Si conclude a reti inviolate il recupero della 32/a giornata tra Virtus Francavilla e Juve Stabia: poche le emozioni e, quindi, un punto per parte per il morale e la classifica.

Virtus Francavilla e Juve Stabia scendono in campo per il recupero della 32/a giornata del Girone C di Serie C e ripartono dallo 0-0 maturato fino al 53′. Com’è noto, la gara fu sospesa causa maltempo e furono pochissime le azioni sia da una parte che dall’altra: l’unico tiro pericoloso fu quello di Canotto che al 20′ impegnò Albertazzi in tuffo. Poi, fu pressoché impossibile per entrambe le compagini riuscire a giocare a calcio su un terreno di gioco viscido a causa delle forti piogge che colpirono il brindisino in quei giorni. I pugliesi occupano attualmente l’undicesima posizione a un solo punto dalla zona playoff e sono reduci dal pari col Matera e, più in generale, da sette risultati utili consecutivi; di contro, le Vespe sono saldamente al quarto posto in classifica e provengono dal successo ottenuto contro il Monopoli.

Molte le novità rispetto al match di marzo: tra gli altri, nella Virtus, non c’è Folorunsho, sostituito da Sicurella. Nella Juve Stabia Vicente, causa l’allora in essere squalifica; quindi, è Calò a supportare Mastalli; in avanti, Simeri.

Si ricomincia da dove si era concluso il 25 marzo, ovvero con il possesso palla dei padroni di casa nella propria metà campo. La Virtus stringe i tempi alla ricerca del vantaggio e si distende sùbito in velocità per consentire a Madonia di provare la conclusione; la Juve Stabia replica prima con Matute, abile a rubare palla, e a tirare senza tentennamenti verso la porta avversaria, facendo al barba al palo; poi, con Berardi che colpisce l’esterno della rete. In generale, le due compagini prediligono la manovra ragionata con rapide verticalizzazioni; i reparti difensivi, però, hanno la meglio fino a ora e non si registrano occasioni da gol. A dieci minuti dal termine, D’Agostino getta nella mischia Lugo Martínez al posto di Anastasi: ritorno, dunque, al 3-5-2 che tante soddisfazioni ha regalato ai Biancazzurri. Sarà solo un caso ma, di fatto, i pugliesi prendono l’iniziativa con un’azione avvolgente: va al tiro Agostinone e Bacci fa buona guardia. A parte questa fiammata, che resta isolata, i campani si riversano in avanti: al 90′ Calò tenta il fendente da lontano e Saloni si rifugia in angolo. Dalla bandierina arriva l’ultima occasione dell’incontro per gli ospiti, ma la sfera si spegne sul fondo. A questo punto, il direttore di gara sancisce la fine e lo 0-0 tra Virtus Francavilla e Juve Stabia.

VIRTUS FRANCAVILLA-JUVE STABIA 0-0 (0-0)

Virtus Francavilla (3-4-1-2): Saloni; Prestia, De Toma, Agostinone; Pino, Sicurella, Mastropietro, Albertini; Partipilo; Anastasi (81′ Lugo Martínez), Madonia. A disp.: Albertazzi, Colonna, Maccarrone, Di Nicola, Biasón, A. Viola, Triarico, Sbampato, Demoleon, Parigi. All.: D’Agostino.
Juve Stabia (4-3-3): Bacci; Dentice, Marzorati (72′ Allievi), Bachini, Crialese; Matute, Calò, Mastalli; Melara, Simeri, Berardi. A disp.: Branduani, Severini, Redolfi, L. Viola, Franchini, D’Auria, Sorrentino, Strefezza, Canotto. All.: Caserta/Ferrara.
Arbitro: Raciti di Acireale.
Marcatori: -.
Note – Ammoniti: Albertini, Prestia (V); Mastalli (J).

Antonio Ioppolo
Antonio Ioppolo
Giornalista, appassionato di storia, letteratura, calcio e mediani: quegli “omini invisibili” che rendono imbattibile una squadra. Il numero 8 come fisolofia di vita: grinta, equilibrio, altruismo e licenza del gol.

MondoPallone Racconta… Infantino e i suoi predecessori FIFA

Dopo l'infinita era Blatter, conclusasi in modo clamoroso, la FIFA ha un nuovo comandante: è l'italo-svizzero Gianni Infantino. Nonostante la sua storia duri da...
error: Content is protected !!