Serie C, Girone A – Il riepilogo della 27/a giornata

Con il Livorno costretto a fermarsi dato che il derby con l’Arezzo è stato rinviato considerata la minaccia di sciopero da parte dei giocatori di mister Pavanel a causa dei problemi societari che stanno attanagliando la società aretina, il girone A di Serie C 2017/2018 ha una nuova capolista: la Robur Siena.

I bianconeri hanno sconfitto tra le mura amiche dell’«Artemio Franchi» l’Olbia per 1-0. Una partita che sembrava essere stregata per la Robur. Prima l’errore di Marotta dal dischetto, poi la neve che ha reso tutto più difficile. Fino al colpo di testa vincente di Santini sul cross di Rondanini.

Pisa e Viterbese Castrense non approfittano dello stop forzato imposto al Livorno. I nerazzurri addirittura perdono in casa 1-0 contro la Lucchese. In una gara sostanzialmente equilibrata, a far la differenza è stato il diagonale di Cecchini ben imbeccato da una sponda di Bortolussi. I laziali vengono bloccati 0-0 a Monza dai brianzoli. La formazione di Sottili sbatte sul muro eretto dal portiere del Monza Liverani che si oppone sia a Sini che in pieno recupero a Jefferson.

Continua la marcia dell’Alessandria. I piemontesi centrano la quarta vittoria consecutiva in trasferta espugnando il «Mannucci» di Pontedera, battendo il Prato per 3-2. Dopo il botta e risposto con vantaggio dei grigi con Piccolo e pareggio dei lanieri con Carletti, nella ripresa l’Alessandria chiude i giochi prima con Nicco e poi con Fischnaller, imbeccati in entrambi le occasioni da un bravissimo Alessio Sestu. Il Prato la riapre con Fantacci ma quando oramai è troppo tardi per sperare in un pareggio.

La Giana Erminio conquista un buonissimo punto in quel di Pistoia. Al «Melani», arancioni in vantaggio con Minardi che è abile a sfruttare un’incertezza del portiere dei lombardi Sanchez. La Giana aggiusta la gara con Okyere che la inzucca su calcio d’angolo dopo sponda di Iovine.

In chiave corsa ai playoff, vittorie casalinge pesanti per Piacenza e Arzachena che hanno avuto la meglio entrambe per 1-0 rispettivamente contro Pontedera e Gavorrano. Gli emiliani hanno vinto grazie al più classico dei gol dell’ex, firmato da un sinistro di Della Latta su cross di Masciangelo. I sardi invece ringraziano Piroli che stacca benissimo su un calcio d’angolo battuto da Curcio e resistono nella ripresa nonostante averla giocata per mezz’ora in 10 a causa dell’espulsione di Peana.

Serie C Girone A, 27/a giornata
Domenica 25 febbraio 2018
Arezzo-Livorno  rinviata a data da destinarsi
Arzachena-Gavorrano  1-0  32′ Piroli
Cuneo-Pro Piacenza  rinviata a data da destinarsi
Monza-Viterbese Castrense  0-0
Piacenza-Pontedera  1-0  39′ Della Latta
Pisa-Lucchese  0-1  54′ Cecchini
Pistoiese-Giana Erminio  1-1  33′ Minardi (P), 71′ Okyere (G)
Prato-Alessandria  2-3  5′ Piccolo (A), 28′ Carletti (P), 58′ Nicco (A), 65′ Fischnaller (A), 82′ Fantacci (A)
Robur Siena-Olbia  1-0  77′ Santini

Riposa: Carrarese
La classifica dopo la 27/a giornata
Robur Siena52
Livorno**51
Pisa47
Viterbese Castrense46
Alessandria*38
Carrarese*36
Monza36
Giana Erminio*35
Piacenza35
Olbia35
Arzachena34
Pistoiese32
Pontedera31
Lucchese30
Arezzo**28
Pro Piacenza**28
Cuneo*23
Gavorrano*18
Prato*16
Penalizzazioni: Arezzo -3* una partita in meno
Condividi
Nato a Salerno il 3 maggio 1986, laureato in Fisica, ex arbitro di calcio FIGC. “Sportofilo” a 360° con predilezione per calcio e ciclismo, è un acceso e convinto fantacalcista.