Keisuke Honda, il pioniere – In America per lo sviluppo del calcio giovanile

“California here we come” cantavano i Phantom Planet in quello che è stato per anni un vero e proprio tormentone musicale, salito alla ribalta grazie alla fortunata serie TV The O.C.. Ed è proprio nella Orange County del telefilm che Keisuke Honda ha deciso di mettere radici; o meglio, investire il proprio denaro.

La Honda Estilo Co. Ltd è una compagnia che gestisce atleti e programmi di calcio giovanile nei quattro angoli del pianeta. Tramite la succursale Soltilo, specializzata nella creazione e nello sviluppo di scuole calcio, Honda (che è anche il fondatore della società di cui sopra) ha annunciato il suo ingresso nella dirigenza dell’Orange County Soccer Club.

L’ex numero 10 del Milan è pronto a capitalizzare quella che si appresta ad essere un’intensa collaborazione fra le due società, focalizzandosi su un ampio numero di progetti che mira allo sviluppo dei giovani giocatori tramite tornei, camp e scambi culturali.

Foto: Twitter @soltiloangkorfc

“Sono entusiasta per questa collaborazione fra la mia società e l’Orange County SC” ha detto Honda. “Spesso mi hanno chiesto ‘perchè l’America?’ e ‘perchè ora?’; la mia risposta è stata secca: i bambini americani hanno più potenziale rispetto a quelli delle altre nazioni avanzate dal punto di vista calcistico. Gli USA saranno presto una delle potenze mondiali del calcio”.

Honda è atteso oggi al Great Park di Irvine per la presentazione ufficiale e la prima conferenza stampa da socio. Allo stadio sarà presente anche il proprietario e presidente della squadra, James Keston, che ha speso parole di stima nei confronti del trequartista nipponico: “Sono orgoglioso di poter lavorare assieme a persona splendida, a un professionista esemplare e a un grande filantropo del gioco del calcio come Honda”.

Honda, 31 anni, è stato una pedina fondamentale per il Pachuca nella seconda parte di stagione. Sbarcato in Messico dalla milano rossonera, ha giocato 18 gare con la maglia dei Tuzos, segnando complessivamente sei gol e arrivando ad un passo dalla finale della Coppa del mondo per Club FIFA.

Un avvenire a stelle e strisce anche nel calcio giocato? È presto per dirlo, ma calcare un giorno le orme del collega Didier Drogba (giocatore e comproprietario del Phoenix Rising FC) è uno scenario che Honda valuterà di certo. In fondo per ‘l’uomo dai due orologi’ guardare in là nel tempo e programmarlo sembra essere una questione di principio.