Alessandria-Viterbese, le dichiarazioni post partita

Al termine di Alessandria-Viterbese, incontro valido per la 15/a giornata del Girone A di Serie C, terminata 1-3 per i laziali, si sono presentati ai microfoni della sala stampa il neo tecnico della Viterbese, Stefano Sottili, il Direttore Sportivo dei grigi, Pasquale Sensibile e il capitano dei laziali, Gianluca Musacci.

Sottili, all’esordio sulla panchina della Viterbese, commenta così il suo operato sulla panchina dei laziali: “È complicato riuscire a intervenire e ottenere quello che si vorrebbe. Dal primo giorno ho trovato grande disponibilità e l’aspetto che più mi è piaciuto è stata la disposizione a voler soffrire, correre e lottare su ogni pallone anche da parte dei calciatori più tecnici. Questa è la componente più importante in un campionato di serie C in cui sono presenti squadre della caratura dell’Alessandria“.
A chi chiede un commento sulla prestazione dell’Alessandria il tecnico della Viterbese spiega: “Quando alza la difesa con i tempi giusti l’Alessandria fa male, noi siamo stati bravi quando Giosa veniva fuori e giocava palla. Non so quantificare quanti meriti abbiamo noi e quanti demeriti ha l’Alessandria, noi abbiamo cercato di limitare il loro gioco riuscendoci. Se dicessi che per l’esito dell’incontro è stata predominante la prestazione sottotono dell’Alessandria sminuirei la prestazione dei miei, per cui è giusto dire che siamo stati noi ad aver limitato l’Alessandria“.
Quanto alla delicata situazione dell’Alessandria Sottili preferisce invece non esporsi in quanto sarebbe “indelicato e irrispettoso nei confronti di Stellini e della società“.

Il Direttore Sportivo dell’Alessandria, Pasquale Sensibile, è invece intervenuto in sala stampa per annunciare che Stellini non avrebbe reso dichiarazioni e che, in accordo con il presidente Luca Di Masi, avrebbero preso tempo per riflettere sul da farsi, pertanto ha rimandato a domani qualsiasi dichiarazione circa la situazione di Stellini.

Infine si è presentato alla stampa anche il capitano della Viterbese, Gianluca Musacci, che ha elogiato Sottili perché “abbiamo trovato lo schieramento perfetto (4-3-3). Oggi abbiamo giocato una partita perfetta, è stato bravo lui a prepararla e bravi noi a interpretarla“.
Per quanto riguarda le assenze Musacci afferma che non sono state un problema, perché “Ngissah  è stato bravo a sostituire Razziti e la squadra era sostanzialmente la stessa“.

Condividi
Classe 1993, alessandrino di nascita ma pugliese di origini. Appassionato di sport e aspirante telecronista. Ama pedalare e viaggiare e vorrebbe imparare più lingue.