Croazia, nessuna sorpresa in Grecia: finisce 0-0, i biancorossi volano in Russia

Nessuna sorpresa nel Play-Off di ritorno tra Grecia e Croazia, con i biancorossi che riescono a fermare gli avversari su uno scialbo 0-0 dopo la secca vittoria per 4-1 di giovedì: poche le occasioni create da entrambe le parti, la migliore capita a Perišić, ma il palo gli dice di no.

Niente da fare per la Grecia: contro la Croazia non è arrivato il clamoroso ribaltone sperato dopo il pesante 4-1 subito giovedì scorso e così, anche per la squadra di Skibbe finisce qua il sogno Mondiale. Merito, soprattutto, di una Croazia molto organizzata, ottima nel gestire la gara concedendo il minimo agli avversari, trascinati dal solito entusiasmo dei tifosi del Karaiskakīs, ma incapaci di concretizzare le azioni offensive. Le occasioni nel primo tempo sono ben poche: i padroni di casa vanno vicino al vantaggio con il tiro a fin di palo di Papastathopoulos, ma nel finale della prima frazione è Perišić a far venire i brividi ai biancoblù con il suo bel tiro dalla distanza che si stampa sul palo.

Nella ripresa non cambia la storia della gara: la Grecia prova a farsi vedere in avanti, ma la Croazia riesce a rimanere bassa e a coprire senza troppi affanni. I padroni di casa vanno vicini al vantaggio con Mitroglou, con il suo tiro da fuori che finisce di poco sul fondo, e poi nel finale con Tachtisidis e, soprattutto, con Pelkas, che da buona posizione calcia troppo alto. Tanta buona volontà che, però, non viene ripagata: la Grecia saluta così la possibilità di tornare ai Mondiali dopo l’esperienza in Brasile di 4 anni fa, grande festa per una Croazia davvero matura, tornata finalmente al livello degno di una delle rose più interessanti del panorama europeo.

GRECIA-CROAZIA  0-0  (0-0)

Grecia (4-3-3): Karnezis; Torosids, Manolas, Papastathopoulos, Retsos; Zeca, Tziolis, Tachtsidis; Christodoulopoulos (59′ Fortounis), Mitroglou (78′ Pelkas), Bakasetas (59′ Gianniotas). A disp.: Kapino, Anestis; Maniatis, Tzavellas, Papadopoulos, Diamantakos, Staflyidis, Samaris, Marios. All.: Skibbe
Croazia (4-2-3-1): Subašić; Vrsaljko, Lovren, Vida, Strinić; Rakitić, Brozović; Mandžukić, Modrić (90′ Mitrović), Perišić (86′ Rebić); Kalinić (78′ Kramarić). A disp.: Livaković, Kalinić; Vlašić, Nižić, Rog, Leovac, Pašalić, Pivaric, Bradarić. All.: Dalić
Arbitro: Kuipers (NED)
Note-Ammoniti: Tachtsidis (G)