Qualificazioni Mondiali Femminili 2019 – Italia-Romania 3-0

Si è conclusa allo stadio “Teofilo Patini” di Castel di Sangro Italia-Romania, partita valida per le qualificazioni ai Mondiali Femminili 2019: dopo un primo tempo molto chiuso le Azzurre risolvono la gara nella ripresa.

La prima grande occasione capita all’Italia con Bonansea il cui tentativo al 4′ viene frenato da Părăluţă: la partita è fisica e dura e a farne le spese è Iannella, sostituita da Bergamaschi al primo quarto d’ora. Le italiane cadono spesso nella trappola del fuorigioco avversario e bisogna aspettare il finire del primo tempo per vedere un’altra occasione da gol e questa volta è Giuliani a dire no a Rus.

L’Italia continua la spinta anche nel secondo tempo e concretizza la sua pressione al 51′ con Girelli che sfrutta al meglio l’assist di Bergamaschi. Le romene si scuotono dopo il gol e aumentano lo sforzo offensivo trovando qualche volta la difesa italiana disattenta ma, per fortuna nostra, difettando di mira. Le ragazze di Sorbi (che sostituisce Bertolini in panchina) cercano la seconda rete ma faticano a costruire l’ultimo passaggio, grazie anche alla fitta difesa romena che però nulla può al 76′ quando Girelli, pescata perfettamente in area da Bartoli, supera Părăluţă con un preciso rasoterra. La Romania va in bambola e l’Italia piazza il suo uno-due con Bonansea che sfrutta una palla sporca in area e segna con un tiro improvviso e letale. In pieno recupero l’Italia sfiora la quarta marcatura ma Sabatino centra in pieno di testa il palo destro.

ITALIA-ROMANIA 3-0 (0-0)

Italia (4-4-2)
: Giuliani; Bartoli, Gama (45′ Boattin), Linari, Salvai; Bonansea, Galli, Rosucci, Iannella (14′ Bergamaschi); Mauro (84′ Sabatino), Girelli. A disp.: Marchitelli, Simonetti, Vigilucci. All. Attilio Sorbi
Romania (4-2-3-1): Părăluţă; Meluță, Ficzay, Goder; Corduneanu (62′ Nagy), Bortan, Giurgiu, Voicu, Ciolacu (77′ Herczeg); Rus, Duşa (70′ Carp). A disp.: Boandă, Tărășilă, Bătea, Sandu. All. Mirel Albon
Arbitro: Karolina Radzik-Johan (Polonia)
Marcatrici: 51′ e 76′ Girelli, 78′ Bonansea
Note-Ammonite: Meluță (R)

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.