Coppa d’Africa 2017 – I premi della CAF e i migliori undici di Gabon 2017

I giorni successivi alla conclusione di un grande torneo calcistico sono, di norma, giorni in cui si tirano le somme. E non può essere da meno questa Coppa d’Africa. La rimonta del Camerun contro l’Egitto è ancora sotto gli occhi di tutti, così come la festa dei Leoni Indomabili e dei loro sostenitori. La Federazione africana (CAF), il giorno dopo la finale di Libreville, ha ufficializzato alcuni riconoscimenti, in virtù di quanto si è visto in Gabon in quest’ultimo mese.

MVP – Christian Bassogog, ala ventunenne del Camerun campione, è stato nominato come miglior giocatore della competizione. Un titolo inatteso e imprevedibile, per un ragazzo che fino a un mese fa era quasi uno sconosciuto (milita nella squadra danese dell’Aalborg BK). In gol in semifinale contro il Ghana, Bassogog è stato schierato sempre titolare dal cittì Hugo Broos e il numero 13 ha ripagato ampiamente la fiducia del suo allenatore.

LA TOP 11 DELLA CAF – Undici migliori giocatori per rendimento, schierati secondo un offensivo 3-5-2, in rappresentanza di sei Nazionali. Naturalmente è il Camerun a far la parte del leone con tre giocatori presenti. Due rappresentanti per Egitto, Burkina Faso e Ghana, uno per Rep. Democratica del Congo e Senegal. La top 11 della CAF schiera fra i pali il portiere campione Fabrice Ondoa (Camerun, Siviglia B); difesa a tre composta da Modou Kara Mbodj (Senegal, Anderlecht), Ahmed Hegazy (Egitto, Al-Ahli) e Michael Ngadeu-Ngadjui (Camerun, Slavia Praga). Centrocampo con due mediani come Charles Kaboré (Burkina Faso, FK Krasnodar) e Daniel Amartey (Ghana, Leicester City), e un trio di trequartisti di grande classe e velocità: Bertrand Traoré (Burkina Faso, Ajax), Christian Atsu (Ghana, Newcastle) e Mohamed Salah (Egitto, Roma). Infine, davanti un duo inedito con Christian Bassogog (Camerun, Aalborg BK) e il capocannoniere del torneo Junior Kabananga (Repubblica Democratica del Congo, Astana).

GLI ALTRI RICONOSCIMENTI – Due gli altri premi riconosciuti dalla CAF. Il primo va al capitano del Camerun, Benjamin Moukandjo, individuato dai giudici come miglior giocatore della finale (e autore, tra l’altro, dell’assist per il momentaneo gol dell’1-1 a opera di N’Koulou). L’altro è un titolo collettivo e riguarda il fair play: l’Egitto, infatti, si è rivelata la squadra più corretta del torneo. Un plauso, dunque, ai Faraoni, sconfitti ma a testa alta.

I RISULTATI, I MARCATORI, LE CLASSIFICHE DEI GIRONI E IL TABELLONE COMPLETO DI GABON 2017