Chapecoense e Atlético Nacional unite nel dolore. Anche la Serie A osserverà un minuto di silenzio

Anche il calcio italiano rende onore alla Chapecoense. La Lega Serie A ha infatti comunicato che prima di tutte le partite della prossima giornata verrà osservato un minuto di silenzio per ricordare i giocatori e i membri dello staff della squadra brasiliana deceduti nel disastro aereo. Inoltre, le società sono state invitate a scendere in campo con il lutto al braccio. Questo il comunicato diramato dalla Lega: “La tragedia che ha colpito la squadra brasiliana della Chapecoense ha toccato profondamente la grande famiglia del calcio italiano. Un lutto che fatalmente riporta la memoria dei tifosi al tragico schianto di Superga, facendo sentire impotenti le società, gli addetti ai lavori e i calciatori che vivono settimanalmente l’evento trasferta con i relativi viaggi a lungo raggio. La Lega Serie A, inoltre, inviterà le proprie società a scendere in campo nel prossimo turno di Serie A con il lutto al braccio per commemorare le vittime del disastro aereo che ha colpito la Società Chapecoense”.

Intanto, i tifosi di Chapecoense e Atlético Nacional si sono radunati nei rispettivi stadi (Atanasio Girardot e Arena Condá) nell’orario in cui si sarebbe dovuta disputare la finale di andata della Copa Sudamericana e hanno ricordato in modo toccante le persone scomparse nella tragedia. Una folla immensa ha  ricordato i propri eroi in Brasile, con i giocatori non partiti per la Colombia in lacrime. Pianto senza fine anche per Fabiano, ex giocatore della Chapecoense che domenica aveva segnato la rete della vittoria del titolo per il Palmeiras. Straordinario anche quanto accaduto a Medellín, dove cinquantaduemila tifosi dell’Atlético Nacional hanno riempito il proprio stadio tutti vestiti di bianco cantando cori per la Chapecoense. Tante anche le persone fuori dallo stadio per questa dimostrazione d’affetto.

Tutto il Sud America è toccato da questo dramma: al Monumental di Santiago del Cile, la gente del Colo Colo si è presentata alla partita contro l’Universidad Católica con moltissimi di palloncini verdi che hanno “colorato” il minuto di silenzio.

Anche l’Europa sta ricordando la squadra brasiliana. Ieri sera Cavani ha mostrato una maglietta con lo stemma della Chapecoense dopo il suo gol all’Angers, mentre i giocatori dell’Arsenal hanno tenuto uno striscione con la scritta “Força Chape” durante il minuto di silenzio. Minuto osservato anche dal Barcellona nella partita di Copa del Rey sul campo dell’Hercules.

Condividi
Nato a Genova, dove vive attualmente. Ama molti sport tra cui basket, calcio, football americano e tennis. Segue il calcio italiano, europeo e sudamericano, con una forte passione per il campionato argentino.