Paralimpiadi Rio 2016 – Paolo Cecchetto è oro nell’hand bike

Con le gare di ieri dell’ottava giornata delle Paralimpiadi di Rio 2016 il battaglione azzurro ha superato le 28 medaglie conquistate all’edizione di Londra 2012 e si è attestato a questa 31 (8 ori, 13 argenti e 10 bronzi). Un grandissimo successo a cui hanno contribuito le grandissime prestazioni nel ciclismo e nel nuoto. Vediamo nello specifico cosa è successo ieri.

Cominciamo col ciclismo: la giornata inizia con lo splendido argento di Alex Zanardi nella categoria H5 dietro al sudafricano Ernst Van Dyk. Poco dopo Luca Mazzone conquista un altro argento nella prova su strada categoria H2 dietro all’americano William Groulx. Francesca Porcellato ci prende gusto e centra un altro bronzo, questa volta nella prova su strada categoria H1-2-3-4. La ciliegina sulla torta della giornata è l’oro di Paolo Cecchetto nella categoria H3 che ha visto lui e l’altro italiano Vittorio Podesta (finito sesto) fare un grandissimo gioco di squadra nelle battute finali.

Nel nuoto la prima finale ci porta l’argento con Federico Morlacchi che sale sul secondo gradino del podio nei 100m farfalla S9 e con Francesca Bettalla che conquista l’argento nei 50m dorso S1. Vincenzo Boni termina ai piedi del podio nei 200m stile libero S3 e Giulia Ghiretti finisce sesta nella finale dei 200m misti SM5: piccola delusione da parte di Cecilia Camellini che chiude quinta la finale dei 100m stile libero S11. L’ultima finale di giornata con un’italiana vede Giulia Boccanera finire quarta nei 50m dorso S2.

Nel tiro con l’arco ricurvo femminile finisce ai quarti contro l’iraniana Zahra Menati l’avventura olimpica di Elisabetta Mijno: la gara di Veronica Floreno si era conclusa ai sedicesimi contro la tedesca Jennifer Hess. Nell’atletica l’unica italiana in gara ieri, Giuseppina Versace, conclude con l’ultimo tempo la finale dei 200m T43/44. Nelle ultime gare della canoa Federico Mancarella finisce quinto nella competizione del KL2 mentre VEronica Plebani termina col sesto posto la finale del KL3.

Nella vela quarto posto nella Race07 e nono posto nella Race08 per il duo italiano dello SKUD18 Marco Carlo Gualandris e Marta Zanetti. Nella gara di dressage ottavo posto per Silvia Veratti in sella a Zadok e decimo posto per Francesca Salvade in sella a Muggel4: la squadra italiana si piazza al decimo posto. Nel tennistavolo la squadra italiana femminile (Clara Podda, Michela Brunelli e Giada Rossi) perde nettamente in semifinale contro la Cina e ora si giocherà il bronzo contro la Corea del Sud. Nella scherma su carrozzina nel torneo di spada a squadre la squadra maschile italiana (Matteo Berti, Emanuele Lambertini e Marco Cima) termina quinta battendo nella finalina il Brasile per 45-28.