Francia 2016 – Il ritorno di SuperMario basta alla Germania: Nord Irlanda battuta 1-0

 

Al Parc des Princes di Parigi, nella terza giornata del Girone C, la Germania batte 1-0 un’Irlanda del Nord compatta, ma incapace di rendersi pericolosa dalle parti di Neuer. Di Mario Gómez, di nuovo titolare in Nazionale dopo quattro anni, la rete decisiva. Tedeschi che chiudono al primo posto del Girone C; nord irlandesi che possono sperare nel ripescaggio.

Tutto secondo copione: la Germania fa la partita, l’Irlanda del Nord difende e riparte. Tuttavia, questo gioco delle parti riesce soprattutto ai tedeschi, pericolosi già all’8′: Özil inventa per Müller, ma il numero 13 è una brutta copia di se stesso e spara addosso a McGovern. La Mannschaft è arrembante e McGovern è costretto agli straordinari prima su Özil, poi su Götze. Non potrebbe nulla intorno a metà frazione, ma prima il diagonale di Müller si spegne a lato, poi è il palo a dir di no all’attaccante del Bayern. Appurate le difficoltà a segnare in questo Europeo, Müller decide di vestire i panni dell’assistman e fa bene: alla mezz’ora porta a spasso la difesa verde e sul più bello scarica per Gómez che non sbaglia. Müller e il gol mancante è il tema di questo primo tempo, con la sfortuna che ci mette lo zampino al 35′, quando il buon Thomas di testa colpisce anche la traversa.

Se il parziale è ancora sull’1-0 è colpa (o merito) di McGovern, che al 52′ compie un vero miracolo su Götze e si ripete poco dopo su un tiro da fuori di Khedira. La squadra di O’Neill è brava a difendersi, ma in fase di impostazione mette in mostra evidenti limiti. Nemmeno la sostituzione di Washington con l’ex palermitano Lafferty sortisce gli effetti desiderati, anzi è ancora McGovern a salire sugli scudi all’83, volando sul un colpo di testa di SuperMario. Finisce 1-0: la Germania spreca tanto ma vince e finisce prima nel Gruppo C; per l’Irlanda del Nord un terzo posto che lascia accese le speranze di ripescaggio.

IRLANDA DEL NORD-GERMANIA 0-1 (0-1)

Irlanda del Nord (4-5-1): McGovern 7.5; Hughes 5.5, McAuley 6, Cathcart 5.5, J. Evans 5.5; Ward 6 (70′ Magennis 6), C. Evans 5.5 (84′ McGinn sv), Davis 6, Norwood 5.5, Dallas 5.5; Washington 5.5 (59′ Lafferty 5.5). A disp.: Mannus, Carroll, Baird, McCollough, McLaughlin, Hodson, McNair, Ferguson, Grigg. All.: O’Neill 5.5.
Germania (4-2-3-1): Neuer 6; Kimmich 6.5, Boateng 6 (76′ Höwedes sv), Hummels 6, Hector 6; Khedira 6 (69′ Schweinsteiger 6), Kroos 6; Özil 6.5, Müller 7, Götze 5.5 (55′ Schürrle 6); Gómez 6.5. A disp.: ter Stegen, Leno, Mustafi, Can, Tah, Weigl, Draxler, Podolski, Sané. All.: Löw 6.5.
Arbitro: Clément Turpin (Francia).
Marcatori: 30′ Gómez.
Note – Ammoniti: -.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.