La sfida scudetto è della Juve, decide Zaza. Napoli battuto e sorpassato. Allo “Stadium” è 1-0

-

La Juventus centra la quindicesima vittoria consecutiva e lo fa nel match più atteso dell’anno, allo Stadium, contro il Napoli. Una partita tattica e poco spettacolare. Azzurri irriconoscibili e difese chiuse per tutta la partita. La decide Zaza a due minuti dal termine. Ora i bianconeri sono primi in classifica. 

Allegri schiera la squadra con il 4-4-2: Khedira recupera e Pogba agisce sulla sinistra, in attacco Morata e Dybala. Sarri si affida alla formazione tipo: torna Jorginho a centrocampo. Prima parte di gara con la Juve ben disposta in campo, meglio gli uomini di Allegri che fanno la partita e confezionano due palle gol con Cuadrado e Pogba su punizione. Il Napoli non soffre i bianconeri che però sono bravi a imbrigliare la solita rete di passaggi degli azzurri e in sostanza cancellano ogni loro velleità. Nel finale di primo tempo grande intervento di Bonucci che salva su Higuaín.

A inizio ripresa Bonucci deve lasciare per una botta al ginocchio, al suo posto Rugani. La partita è sempre bloccata: Insigne prova l’azione in solitaria mentre al 63′ Dybala manda alto da ottima posizione. Il ritmo non decolla, entrambe le squadre si chiudono nella loro interezza dietro alla linea della palla in fase di non possesso, e scardinarle è impresa ardua. Tutto è affidato alle conclusioni da lontano perché le aree di rigori appaiono campi minati, ci prova così Hamšík ma il suo tiro va alto. Ma a due minuti dalla fine arriva la svolta: Zaza si libera al limite dell’area e fa partire un tiro su cui Reina non arriva. Il gol vale la vittoria, il sorpasso in classifica e il quindicesimo successo di fila per gli uomini di Allegri.

JUVENTUS-NAPOLI  1-0 (0-0)

Juventus (4-4-2): Buffon 6; Lichtsteiner 6, Barzagli 7, Bonucci 7 (52′ Rugani 6), Evra 6.5; Cuadrado 6, Khedira 6, Marchisio 6, Pogba 6.5; Dybala 5.5 (86′ Alex Sandro sv), Morata 5 (58′ Zaza 7). A disp.: Neto, Rubinho, Padoin, Sturaro, Pereyra, Romagna, Hernanes, Favilli. All.: Allegri 6.5.
Napoli (4-3-3): Reina 6; Hysaj 6.5, Albiol 6.5, Koulibaly 7, Ghoulam 6; Allan 6.5 (90′ Gabbiadini sv), Jorginho 5.5, Hamšík 5; Callejón 6, Higuaín 5, Insigne 5.5 (77′ Mertens 5.5). A disp.: Gabriel, Rafael, Maggio, Strinić, Regini, Chiricheș, David López, Chalobah, Valdifiori, El Kaddouri. All.: Sarri 5.
Arbitro: Orsato di Schio
Marcatori: 88′ Zaza
Note – Ammoniti: Pogba, Marchisio (J); Callejón, Koulibaly (N).

Vito Coppola
Vito Coppola
Telecronista e opinionista radio/TV, già a SportItalia e addetto stampa di diverse società. Non si vive di solo calcio: ciò che fa cultura è la fame di sapere, a saziarla il dinamismo del corpo e del verbo.

MondoPallone Racconta… James Spensley, pioniere del calcio

Il 10 novembre da poco trascorso ha visto una ricorrenza particolare, ovvero i 100 anni dalla scomparsa di una leggenda autentica: tra i primissimi...
error: Content is protected !!