Hellas Verona-Empoli: precedenti, statistiche, curiosità

-

Mandorlini non ce l’ha fatta e, dopo anni di matrimonio, ha detto addio al suo Hellas lasciandolo nelle mani di Gigi Delneri che all’esordio in Coppa Italia ha battuto di misura – e con qualche brivido di troppo – il Pavia. Ora di fronte a Toni e Pazzini ci sarà uno dei migliori Empoli di sempre, capace di fermare in sequenza prima la Fiorentina, poi addirittura di battere la Lazio di Pioli.

I PRECEDENTI – Appena 3 i precedenti in archivio tra Hellas Verona ed Empoli in Serie A con un bilancio in netto favore ai padroni di casa: 3 vittorie secche e senza appello alcuno per i toscani. L’ultimo precedente risale alla giornata 36 della stagione 2014-15 con Moras e Sala a ribaltare l’iniziale vantaggio toscano ad opera del solito Saponara.

LE STATISTICHE – 5 gol complessivi messi a segno in Hellas Verona-Empoli con i padroni di casa a segno 4 volte contro l’unica marcatura degli ospiti. Il momento migliore per andare in gol, invece, sembra essere la prima mezz’ora della ripresa con 3 reti complessive; numeri confermati dal trend di questa stagione del Verona che ha segnato 6 volte su 10 nel quarto d’ora tra il 60′ e il 75′, mentre l’Empoli in questo avvio di campionato ha preferito andare in gol nella primissima mezz’ora. Guardando alle statistiche medie a partita delle due squadre spicca la compagine azzurra su molti fronti, primo fra tutti quello dei tiri in porta, mentre le due squadre si equivalgono riguardo alle occasioni da gol create nonostante l’Empoli riesca a concretizzare molto di più rispetto a quanto fatto finora dall’Hellas. Tra i probabili marcatori sicuramente Toni e Jankovic per i padroni di casa, mentre nella formazione ospite i giocatori più pericolosi rispondono ai nomi di Saponara e Maccarone.

Il risultato secco forse più probabile date le forze in campo e il modo di giocare di Delneri sarebbe senza dubbio l’X; ad ogni modo consigliamo di tenere d’occhio anche le quote dell’Under 2,5 e del No Gol.

Daniele Gubbiotti
Daniele Gubbiotti
Nasce nel 1986 a Terni. Nel 2010 consegue la laurea in Lettere. La passione per il calcio, unita a quella per la scrittura e per la linguistica lo portano ad avventurarsi nel campo del giornalismo sportivo.

MondoPallone Racconta… Higuain vs Nordahl, o Rossetti?

La formidabile vena realizzativa di Gonzalo Higuain in questa stagione (22 reti in 22 partite) si presta benissimo all'assalto di un record vecchio di...
error: Content is protected !!