Gold Cup 2015 – Girone C: il riepilogo della prima giornata

Con tre reti nei primi 25 minuti, Trinidad e Tobago sbriga la pratica Guatemala nella prima partita del Girone C della Gold Cup 2015. Vantaggio per i vice campioni caraibici già al minuto 11, quando il centrale difensivo Bateau anticipa tutti nell’area piccola e di piatto batte Jérez. Raddoppio tre minuti dopo: Cato sfrutta un’indecisione della difesa guatemalteca, scarta il portiere avversario e deposita facilmente in porta. Il tris è servito al minuto 25: Joevin Jones è al posto giusto nel momento giusto e il tap-in dopo la deviazione di Jérez è un gioco da ragazzi. Tre punti in ghiaccio per i Soca Warriors, con un secondo tempo che ha poco da segnalare, se non il gol della bandiera del Guatemala, che porta la firma di capitan Ruíz, all’ottavo centro personale in Gold Cup.

Nell’altra gara del girone, il Messico si sbarazza di Cuba con un tennistico 6-0. Messicani in pieno dominio del match dall’inizio alla fine, con i tre punti in saccoccia già al 45′ con un parziale di 4-0. Mattatore della serata, il bomber del Tricolor, Oribe Peralta, che diventa così il quarto messicano a segnare una tripletta in una partita di Gold Cup. Per la verità, l’attaccante dell’América poteva incrementare il proprio bottino contro una difesa, quella cubana, che ha fatto acqua da tutte le parti. Oltre a Peralta, in gol anche Carlos Vela, Guardado (con un bel pallonetto a giro di testa) e Giovani dos Santos, entrato in campo al 56′ al posto del fratello Jonathan e in tempo per partecipare alla festa. Con questo punteggio la Verde si candida seriamente alla vittoria del titolo e prova a mettere paura alle avversarie, in attesa naturalmente di test ben più impegnativi.

Classifica Girone C

Messico e Trinidad e Tobago 3 – Guatemala e Cuba 0

I tabellini: 

TRINIDAD E TOBAGO-GUATEMALA 3-1 (3-0)

Trinidad e Tobago (4-4-2): J. Williams 6; Cyrus 6, Abu Bakr 6, Bateau 7, David 6; Cato 7, Hyland 6,5 (77′ Boucaud sv), George 6, J. Jones 7 (80′ Peltier sv); Guerra 6 (67′ Plaza 5,5), K. Jones 6. A disp.: Philipp, Glenn, Corbin, James, Winchester, M. Williams, Marshall, Cummings, Foncette. CT: Hart 7.
Guatemala (3-4-3): Jérez 5,5; Lalín 5, Vásquez 5,5, Hernández 5,5; Herrarte 5,5 (70′ Chinchilla 5), Aparicio 5,5, Márquez 5 (46′ M. López 6), Cincotta 5 (46′ Mejía 5,5); Contreras 5,5, Ruíz 6,5, Pappa 5,5. A disp.: Ayala, Rubén Morales, Arreola, Arias, Motta, Castrillo, D. López, de León Ramos, Figueroa. CT: Sopegno 5.
Arbitro: J. Pitti (Panama).
Marcatori: 11′ Bateau (T&T), 14′ Cato (T&T), 25′ J. Jones (T&T), 62′ Ruíz (G).
Note – Ammoniti: Cyrus, Abu Bakr e Hyland (T&T); Ruíz e Lalín (G).

MESSICO-CUBA 6-0 (4-0)

Messico (4-1-3-2): Ochoa 6; Paul Aguilar 6,5, Rodríguez 6, Reyes 6, Layún 6,5; Ríos 6,5; H. Herrera 6, J. dos Santos 6 (56′ G. dos Santos 7,5), Guardado 7,5 (72′ Esquivel sv); Vela 7 (72′ Jesús Corona sv), Peralta 8. A disp.: Muñoz, Corona, M. Herrera, Jon. Orozco, Jav. Orozco, Alanís, Jorge Torres, Dueñas. CT: M. Herrera 7.
Cuba (5-3-2): D. Guerra 5; Nápoles 5, Dranguet 4,5, Márquez 5, López 4,5, Corrales 4,5 (80′ Pérez sv); F. Guerra 5 (67′ Horta 5), Clavelo 5, Gómez 4,5; Ariel Martínez 4,5, Coroneaux 4,5 (55′ Suárez 5). A disp.: Arguellez, Cervantes. CT: González 4.
Arbitro: W. Quesada (Costa Rica).
Marcatori: 17′, 37′ e 62′ Peralta (M), 22′ Vela (M), 44′ Guardado (M), 71′ G. dos Santos (M).
Note – Ammoniti: -.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.