Campionato Primavera Femminile, la finale sarà Firenze-Res Roma

Domenica si sono giocate le semifinali di ritorno del Campionato Primavera Femminile, semifinali che hanno espresso questo verdetto: la finale che si giocherà nel campo “Le Pianore” a Capezzano Pianore (Camaiore-Lucca) venerdì 12 giugno alle ore 18 sarà tra Firenze e Res Roma.

Brescia – Firenze 1-2 (43′ Pezzotta – 75′ Vigilucci, 83′ Fusini)

Dopo due anni la primavera del Firenze torna in finale del campionato primavera femminile e lo fa battendo nel doppio confronto le pari età del Brescia: nella gara di ritorno (l’andata è finita 4-2 per le viola) la squadra gigliata controlla il gioco del primo tempo senza alzare i ritmi, complice anche il caldo, ma dopo alcune occasioni iniziali con Vigilucci e Fusini il Brescia viene fuori alla distanza sfiorando la rete con Serturini e Domi prima di arrivare al vantaggio al 43′ con Ghisi sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Nella ripresa il Firenze scende con un piglio completamente diverso e centra l’incrocio dei pali al 52′ con Vigilucci prima di pareggiare al 75′ proprio con Valery che raccoglie un cross di Nocchi e in spaccata mette in rete. Le toscane centrano il palo al 79′ con Cinotti prima di passare in vantaggio all’83 con Fusini che al volo di sinistro conclude al meglio una bellissima azione sulla destra di Borghesi e potrebbe allargare il vantaggio allo scadere ma la conclusione di Domi al 91′ è deviata da Meleddu sopra la traversa.

Brescia: Meleddu, Zanetti (54’ Inverardi), Welbek, Ghisi, Zamarra, Contessi, Serturini, Guerini (80’ Martino) , Pezzotta (65’ Cacciamali), Mele, Martani (53 Piovani). A Disp. Vangelisti, Nervi, Plebani.  All. Oro.

Firenze: Fedele, Cosi C., Fusini, Esperti, Tortelli, Domi,  Cinotti (90’ Tamburini), Grundmann (46’ Borghesi), Razzolini (36’ Gnisci) , Nocchi, Vigilucci. A Disp. Cona, Bonaiuti, Cosi M., Pompignoli. All. Cioni-Pratesi.

 

Res Roma – Napoli 4-0 (32′, 60′ e 62′ Labate, 58′ Palombi)

Con quattro gol la Res Roma supera anche nella partita di ritorno il Napoli dopo il 3-0 dell’andata ed accede alla finale; la partita si gioca sopratuttto a centrocampo e la prima occasione è delle ospiti con Tagliaferri che impegna dalla distanza Caporro: la Res Roma risponde con Palombi la cui conclusione è deviata da Parnolfi in angolo. Con il passare dei minuti le giallorosse prendono il pallino del gioco e al Parnolfi si deve superare su Di Giammarino e Simonetti prima di capitolare al 32′ sul colpo di testa di Labate da punizione di Greggi. Il Napoli risponde con un tiro dalla distanza di Tagliaferri parato da Caporro e nei minuti finali Parnolfi compie tre grandi interventi, due su Palombi e uno su Labate.

Nella ripresa la Res Roma dilaga con Palombi che al 58′ è lesta a ribadire in rete la respinta della traversa sul tiro di Labate e con la stessa Labate che sfrutta un lancio di Simonetti e supera in velocità un’avversaria siglando il 3 a 0: passano due minuti e la romana firma il suo tris personale segnando su assist di Di Giammarino. Da quel momento in poi la Res Roma controlla la partita fino al fischio finale.

Res Roma: Caporro, Sclavo (74′ Chaid), Cunsolo (60′ Liberati), Greggi, Cela, Caruso (37′ Lapenna), Spagnoli, Simonetti, Labate (76′ Natali), Palombi (68′ Chiappa), Di Giammarino. A disp.: De Stefano, Pezzola. All.: R.Piras

Napoli: Parnolfi, Sabatino, Giuliano, Cuciniello, Musella, Asta, Massa, Aresu, Ascolese (51′ Lanzetta),  Moraca, Tagliaferri. A disp.: Costagliola, Longobardo, Vecchione,  , Criscuolo, Pezzella,  Arcuro. All.: N.Catalano