Tennis, Fed Cup: tutto pronto per Italia-Francia a Genova

-

Nell’ultimo decennio la Fed Cup è stata spesso terreno di conquista per le tenniste italiane: quattro vittorie e una finale persa hanno portato l’Italia al secondo posto nella classifica mondiale alle spalle solo della Repubblica Ceca campione in carica. Sabato a Genova inizia una nuova edizione, avversaria la Francia allenata da Amelie Mauresmo. Le transalpine sono avanti 6-3 negli scontri diretti, ma le tre sfide più recenti sono tutti estate vinte dalle azzurre di Barazzutti.

Si giocherà sulla terra rossa (indoor), che potrebbe nascondere insidie per chiunque visto che tutte le giocatrici sono reduci dall’aver giocato sui campi veloci degli Australian Open. L’Italia è comunque favorita e Sara Errani, Camila Giorgi, Roberta Vinci e Karin Knapp (che giocherà in casa essendo tesserata per il Tennis Club Genova, con cui a dicembre ha vinto lo Scudetto) sembrano poter avere la meglio su Alizé Cornet, Kristina Mladenovic, Caroline García e Pauline Parmentier.

Queste le parole di Sara Errani sull’imminente incontro: È sempre bellissimo esserci, è un onore e un grande piacere per me rappresentare l’Italia in qualsiasi competizione. Sono contenta e pronta a dare il massimo. Sto bene, sono tornata dall’Australia una settimana fa mi sono allenata a Valencia e sono a Genova da lunedì”.

Pronto alla sfida anche Corrado Barazzutti, che non nasconde i favori del pronostico: “Siamo leggermente favoriti: le ragazze sono tutte in salute, Sara Errani è una delle più forti sulla terra rossa, abbiamo il doppio più forte del mondoRobi su questa superficie ha battuto Kvitova e Safarova, la Giorgi è competitiva su tutte le superfici, e Karin è in crescita. Siamo una signora squadra che gioca in casa. Ma sarà un match duro, non facile, contro Cornet, che è tornata molto solida, ostica, e García, che invece qualche problema in più sulla terra ce l’ha. La cosa fondamentale è mettere i giocatori nelle condizioni migliori per esprimere al massimo il loro tennis, senza pressioni. L’ho imparato da giocatore da un capitano come Mario Belardinelli: anch’io rendevo al meglio quand’ero a mio agio e il gruppo tifava per me. Noi saremo contenti – prosegue Barazzutti – se verrà tanta gente, perché queste ragazze si meritano il calore di un pubblico numeroso, che sarà di grandissimo aiuto. Il palazzetto è perfetto per giocare questo incontro: speriamo che Genova ci porti fortuna.

Infine ha parlato anche Camila Giorgi, la 23enne attuale numero 31 della classifica WTA: “Mi sento bene. Certo, c’è solo una settimana per adattarsi alla terra, ma ho buone sensazioni, e io come sempre so che dovrò concentrarmi sul mio gioco. Giocare in Fed Cup è bello, è una sensazione diversa giocare per la squadra e non solo per stessi. Barazzutti mi ha chiamata, e per me è una bella soddisfazione.

Venerdì alle ore 12 si terrà il sorteggio al 105 Stadium di Genova, che sarà poi teatro della sfida ospitando due singoli sabato (inizio alle ore 14) e due singoli (inizio alle ore 12) e il doppio domenica.

Proseguono intanto gli allenamenti sulla terra rossa delle ragazze azzurre: oggi alle 15.30 porte aperte al 105 Stadium per chiunque volesse vedere le più forti tenniste italiane al lavoro. Tra le convocate assente Flavia Pennetta, che ha preferito rinunciare alla sfida per concentrarsi sui tornei individuali.

La vincente di Italia-Francia affronterà in semifinale una tra Canada e Repubblica Ceca.

Riccardo Bozzano
Riccardo Bozzano
Nato a Genova, dove vive attualmente. Ama molti sport tra cui basket, calcio, football americano e tennis. Segue il calcio italiano, europeo e sudamericano, con una forte passione per il campionato argentino.

Quella volta che il Lugano sbancò San Siro, facendo lo sgambetto...

In assenza di calcio giocato, con lo stadio di Lugano (e non solo deserto), vale la pena di rispolverare qualche ricordo, anche di carattere...
error: Content is protected !!