Coppa d’Africa 2015, riepilogo marcatori dopo i quarti di finale

-

Pirotecnici quarti di finale di Coppa d’Africa! Una media altissima di quattro gol a partita ha reso le quattro gare in programma davvero imperdibili in quanto a emozioni. In questo riepilogo scopriamo chi sono stati tutti i marcatori e, soprattutto, come si è delineato il quadro delle semifinali.

Andiamo in ordine cronologico e come prima gara passiamo in rassegna il roboante 2-4 tra CongoRepubblica Democratica del Congo: accade tutto nel secondo tempo, la squadra di Ibenge ribalta l’iniziale doppio vantaggio dei giallo strisciati di Dore e Bifoumacon grazie alla doppietta di Mbokani e i sigilli di Bokila e Kimwaki.

Farà molto parlare di sé l’epilogo di Tunisia-Guinea Equatoriale: la partita si sblocca al 70’ con la rete del tunisino Akaïchi ma al 92’ Balboa pareggia convertendo in gol un rigore frutto dell’invenzione dall’arbitro Seechurn. Bisogna andare ai supplementari per decretare la vincitrice, ci vuole una magia e la realizza Javier Balboa (l’unico capocannoniere ancora “attivo” dal momento che le Nazioni degli altri a tre gol sono state eliminate): punizione perfetta, Mathlouthi battuto e Guinea Equatoriale in semifinale!

E il 5 febbraio a Malabo gli ecuatogineani affronteranno nello stadio della loro capitale il Ghana, vincitore per 3-0 sulla malcapitata Guinea, impallinata da sedici tiri totali e mai in partita. Apre le marcature Atsu, smarcato da un incantevole colpo di tacco di André Ayew; poi Appiah approfitta di un errore grossolano della retroguardia avversaria e all’ora di gioco Atsu realizza il secondo centro odierno. Le Stelle Nere non vincono la competizione dal lontano 1982: sarà la volta buona?

Contrapposta alla Guinea Equatoriale nella semifinale del 4 febbraio prossimo a Bata sarà la Costa d’Avorio, la quale ha avuto la meglio per 3-1 sull’Algeria: si accende il talento di Wilfried Bony, l’attaccante che il Manchester City ha dovuto sborsare circa 30 mln di euro per acquistarlo dallo Swansea, autore di una doppietta che lancia gli Elefanti. Illusorio l’1-1 dell’algerino Soudani, attaccante della Dinamo Zagabria: chiude i conti il romanista Gervinho, alla prima marcatura in questa Coppa d’Africa 2015.

Classifica marcatori:

3 reti
Bifouma (Congo)
Akaïchi (Tunisia)
Balboa (Guinea Equatoriale)

2 reti
André Ayew (Ghana)
Atsu (Ghana)
Gradel (Costa d’Avorio)
Mbokani (Repubblica Democratica del Congo)
Bokila (Repubblica Democratica del Congo)
Bony (Costa d’Avorio)

1 rete

Nsue (Guinea Equatoriale)
Salvador (Guinea Equatoriale)
Oniangué (Congo)
Nguessi (Congo)
Dore (Congo)
Aubameyang (Gabon)
Evouna (Gabon)
Singuluma (Zambia)
Mayuka (Zambia)
Bolasie (Repubblica Democratica del Congo)
Kimwaki (Repubblica Democratica del Congo)
Moncer (Tunisia)
Chikhaoui (Tunisia)
Héldon (Capo Verde)
Boye (Ghana)
A. Gyan (Ghana)
Appiah (Ghana)
Diouf (Senegal)
Sow (Senegal)
Mbodji (Senegal)
Phala (Sudafrica)
Manyisa (Sudafrica)
Masango (Sudafrica)
Ghoulam (Algeria)
Slimani (Algeria)
Mahrez (Algeria)
Bentaleb (Algeria)
Soudani (Algeria)
Yattara (Guinea)
Traore (Guinea)
Constant (Guinea)
Doumbia (Costa d’Avorio)
Gervinho (Costa d’Avorio)
Yatabaré (Mali)
Sako (Mali)
Maïga (Mali)
Oyongo (Camerun)
Moudandjo (Camerun)
Bancé (Burkina Faso)

Autoreti
Hlatshwayo (Sudafrica)

Alessandro Legnazzi
Alessandro Legnazzi
Zeneize d'adozione. Da sportivo e (presunto) giornalista nasce nei court di tennis folgorato dagli scritti del maestro Gianni Clerici; scopre d'avere un cuore grande così e si dedica anche al calcio.

I dieci incubi del tifoso della Lazio

La propria squadra del cuore, si sa, oltre alle gioie provocate per un gol o una vittoria, riesce a regalare ai propri tifosi anche...
error: Content is protected !!