Pronostici Coppa d’Asia: Australia e Corea del Sud intravedono la meta

-

La Coppa d’Asia si avvia alla conclusione con le due semifinali. Restano ancora in gioco i padroni di casa dell’Australia, la solita Corea del Sud e le sorprese Emirati Arabi Uniti e Iraq. Novanta minuti (se basteranno) per decidere chi disputerà l’ultimo atto a Sydney. Ecco i nostri pronostici:

Corea del Sud – Iraq (lunedì 26 gennaio h 10,00 Sidney, Stadium Australia)

Giunte a questa sfida dopo – rispettivamente –  i tempi supplementari e la lotteria dei rigori, Corea e Iraq si affronteranno conoscendosi bene e sapendo della gerarchia ben definita delle forze in campo. Abnegazione, estro e solidità mentale da una parte, organizzazione tattica, spirito di sacrificio e voglia di stupire dall’altra, in una classica – almeno degli ultimi anni – del calcio asiatico.

Shenaishil, commissario tecnico iraniano, si è definito orgoglioso ed entusiasta dei suoi ragazzi, e molto probabilmente riproporrà di nuovo il consolidato 4-2-3-1, con Mahmoud e Yasin come terminali offensivi di spicco. I coreani, guidati da Son e da una difesa impenetrabile (zero goal subiti in tutto il torneo) rincorrono gli antichi splendori, sapendo di avere un’occasione più unica che rara davanti. Sarà una battaglia. Noi consigliamo di puntare sull’1, l’x handicap e il risultato esatto di 1-0.

Australia – Emirati Arabi Uniti (martedì 27 gennaio h 10,00 Newcastle, Energy Australia Stadium)

Cahill contro calciatori semisconosciuti. Padroni di casa contro la rivelazione assoluta del torneo. Australia contro Emirati Arabi Uniti. Un match sulla carta senza storia, a cui vanno aggiunti i 33000 tifosi gialloverdi che affolleranno l'”Energy Stadium” e la storia dei confronti recenti tra le due federazioni.

La formazione di Postecoglu sa di non potersi permettere passi falsi, a maggior ragione dopo la clamorosa eliminazione dei stra-favoriti giapponesi. Una difesa presente ma lenta, un centrocampo dominato dal trio tutta sostanza e fosforo Jedinak-Bresciano-Luongo e poi Tim Cahill in avanti, a cantare e portare la croce. Gli Emirati, invece, amano il contropiede e puntano forte sul collettivo. Sarà una sfida avvincente, con una favorita d’obbligo che dovrà reggere la pressione e sbloccare il prima possibile la contesa, e un team senza nulla da perdere già nella storia e con ottime prospettive di crescita davanti. Rischiamo l’1, l’over 1.5 e il 2-1 risultato esatto.

In bocca al lupo. Alla prossima!

Luciano Savarese
Luciano Savarese
Nato a Terracina il 1° febbraio 1989. Amante di tutto ciò di sferico che rotola su un campo rettangolare. Collaboratore presso diverse testate giornalistiche, sportive e non. Studia Lettere alla Sapienza di Roma.

MondoPallone Racconta… L’ arte della moviola

Nonostante sia una metodologia inventata diversi decenni fa, la moviola rappresenta in Italia ben più di una semplice parola da accostare allo sport, in...
error: Content is protected !!