Mondiale per club 2014: l’Auckland City sorprende il Moghreb Tétouan ai calci di rigore

Sorpresa nel primo turno del Mondiale per club 2014: i neozelandesi dell’Auckland City hanno sconfitto il Moghreb Tétouan ai calci di rigore, guadagnandosi l’accesso ai quarti di finale. 

Gara non particolarmente brillante sul piano dello spettacolo, con i marocchini incapaci di tessere trame di gioco soprattutto a causa della perfetta difesa di Auckland. Pochissime le occasioni e neozelandesi in campo col piglio che non ti aspetteresti da una squadra di non professionisti. Nonostante l’incessante sostegno di 35 mila spettatori, ai padroni di casa mancano il gioco e la concretezza sotto porta e la gara sfila sullo 0-0 sino ai calci di rigore. Dove i campioni d’Oceania sono più precisi e, grazie agli errori di Jahouh e Khallati, staccano il biglietto per i quarti di finale.

Nel prossimo turno, Auckland se la vedrà coi campioni d’Africa dell’ES Sétif (Algeria), mentre dall’altra parte del tabellone i Western Sydney Wanderers (Australia) partiranno sfavoriti contro i messicani del Cruz Azul.

Quarti in programma sabato 13 dicembre, alle 17 e 20:30; San Lorenzo e Real Madrid qualificata d’ufficio in semifinale.

MOGHREB TETOUAN-AUCKLAND CITY 0-0 (3-4 d.c.r.)
Tétouan (4-2-3-1): El Yousfi; Aberhoune, Khallati, Mourtada, El Mimouni (98′ Grada); Jahouh, Khadrouf; Naim, El Hardoumi, Faouzi (95′ Ould), Iajour (46′ Krouch). A disp.: El Assimi, Babba Ala, Bouchta, Azim, Mrabet, Rafik, Zarouh, Adouir, Moussaoui. All. Amri
Auckland (4-3-3): Williams; Berlanga, Irving, Dordevic, Iwata; Payne, Vicelich, Bilen; De Vries, Tavano (107′ Issa), Tade (68′ White). A disp.: Caunter, Spoonley, Pritchett, Arms, Browne, Lindsey, Milne, Boorfoot. All. Tribulietx
Arbitro: Walter López (Guatemala)
Note – Ammonito: Berlanga (A). Spettatori: 35247

Condividi
Sardo classe 1987, ama il rugby, il calcio e i supplementari punto a punto. Già redattore di Isolabasket.it e della rivista cagliaritana Vulcano, si è laureato in Lettere con una tesi su Woody Allen.