Russia-FNL, 1/a giornata: Adamov rompe un naso, l’Anzhi supera il Sakhalin

E’ iniziata oggi la FNL, First National League, la serie cadetta russa. Ecco il resoconto completo:

Luch Energiya-Ska Energiya 1-1 38′ Prokofjev (L), 49′ Gajdash

Dinamo San Pietroburgo-Tom Tomsk 0-1 44′ Pogrebnyak

Enisey-Sokol Saratov 1-2 37′ Ryzhov (E), 55′ Belousov, 69′ Sapozhkov

Volga NN-Sibir 2-0 34′ Kukharchuk, 92′ Danilenko

Krylya Sovetov-Khimik 0-0

Shinnik-Baltika 2-1 21′, 37′ Gorbatenko, 59′ Minchenkov (B)

Volgar’-Tyumen’ 2-2 18′ Arkhazov, 28′, 30′ Gogberashvili (T), 80′ Lukhyanov

Gazovik-Tosno 2-2 43′ Kobyalko (G), 77′ Appaev (G), 82′ Chernukin, 92′ Navalovskij

Anzhi-Sakhalin 1-0 33′ Asildarov

Vincono tutte le retrocesse, eccetto il Krylya Sovetov, fermato sul pari dal Khimik. Il Tom Tomsk passa a San Pietroburgo, in una gara condizionata dal pesante manto erboso e dalle difficile condizioni climatiche. “E’ stato difficile giocare su un campo del genere” ha detto Bazhenov, attaccante del Tom, “entrambe le squadre ne hanno risentito sul piano fisico e probabilmente la partita non è stata di livello eccelso”. Per i siberiani ha segnato Kirill Pogrebnyak, fratello del più conosciuto Pavel. Per quanto riguarda l’Anzhi basta un gol contro la matricola Sakhalin, arrivata in Daghestan dopo un viaggio vicino ai 10000 km: il nome che compare sul tabellino è quello di Shamil Asildarov, esperto centravanti ex Spartak Nalchik e Luch. Succede di tutto invece a Nizhny Novgorod, dove Roman Adamov, eccentrico attaccante ex Rostov e Fc Mosca, ha letteralmente rotto il naso all’avversario Maksim Zhestokov (clicca qui per vedere l’accaduto). “E’ stata una guerra, non una partita di calcio” ha commentato Talalaev, tecnico del Volga, “Zhestokov si è rotto il naso, Kozlov ha male all’occhio. Abbiamo giocato bene ma dovevamo chiuderla prima”.

Si salva nel finale il Tosno, squadra che lo scorso anno eliminò lo Spartak Mosca in coppa di Russia. Bella vittoria del Sokol a Krasnoyarsk, mentre nella sfida d’apertura giocata nell’estremo oriente, a Vladivostok, Luch e SKA si dividono la posta. Prima di questa gara c’è stata una cerimonia ufficiale, che ha sancito l’apertura del torneo. Gli spunti del primo turno sono interessanti e promettenti: si prospetta un torneo equilibrato, duro ma decisamente esaltante sotto molti punti di vista.

Condividi
Grande appassionato di calcio russo, tifoso dello Zenit San Pietroburgo. Estimatore del calcio giocato nei luoghi meno nobili e più nascosti, preferirebbe vedere un Torpedo-Alaniya rispetto a uno Juventus-Milan.