Inter, Cambiasso: “La firma? C’è, ma non serve soltanto la mia”

Esteban Cambiasso vuole rimanere ancora un giocatore dell’Inter: è quello che emerso nella serata di martedì, quando intervenuto a una cena organizzata dall’Inter Club “Inter Supporters” ha ribadito la volontà di voler firmare il prolungamento del contratto in scadenza a fine giugno. Il presidente dell’Inter, Erick Thohir, non ha però mandato segnali in questo senso, e più passano i giorni e più sembra che l’argentino non venga confermato nella prossima stagione; complice il ricambio generazionale che l’indonesiano vuole cominciare il più presto possibile, anche se non abbiamo dubbi che Cambiasso potrebbe ancora garantire all’Inter almeno un anno ad alti livelli, seppur senza la continuità che lo ha sempre caratterizzato.

Adesso la palla passa alla dirigenza nerazzurra, che secondo alcune fonti avrebbe anche offerto un rinnovo annuale a 1,2 milioni più bonus, specificando però che l’argentino non sarebbe considerato un titolarissimo come avvenuto in questa stagione. In casa nerazzurra restano quindi moltissimi i punti interrogativi, compresa la situazione di Walter Mazzarri, non più certo di rimanere alla guida dell’Inter anche per il prossimo campionato nonostante le rassicurazioni da parte dei vertici nerazzurri.

Condividi
Nato a Genova nel maggio 1992; è un appassionato di calcio, basket NBA e pallavolo (sport che ha praticato per molti anni). Frequenta la facoltà di Scienze Politiche, indirizzo amministrativo e gestionale.