Women’s Champions League: in finale vanno Tyresö e Wolfsburg

Sono ormai noti i nomi delle finaliste che si daranno battaglia a Lisbona per la finale di Champions femminile. Il Tyresö e il Wolfsburg infatti hanno vinto le semifinali approdando alla finale. Vediamo nel dettaglio l’andamento delle semifinali di ritorno.

Tyresö FF – Birmingham City LFC 3-0
Dopo lo 0-0 strappato soffrendo all’andata, le inglesi tentano di resistere anche in Svezia e, almeno inizialmente, riescono nell’impresa, visto che la prima frazione si conclude a reti bianche nonostante i tentativi di Dahlkvist Marta. La partita sembra stregata per le padrone di casa, che a inizio ripresa falliscono anche un rigore con Marta, ma dopo un’ora di gioco circa, ci pensa ancora una volta Christen Press a regalare il vantaggio al Tyresö. Il raddoppio lo firma ancora la Press, dopo un tentativo finito sulla traversa di Veronica Bouquete. Nei minuti di recupero, Press completa la sua partita d’oro servendo uno splendido assist a Marta, che realizza il 3-0 che qualifica le svedesi alla finale.

VfL Wolfsburg – 1. FFC Turbine Potsdam 4-2
Il Wolfsburg campione in carica, dopo aver conservato lo 0-0 all’andata, elimina le connazionali del Potsdam al termine di una partita vivace. Le prime ad esultare sono però le ospiti, portate in vantaggio dopo appena 7 minuti da Julia Simic. Il Wolfsburg pareggia subito con Kessler, ma le ospiti sembrano essere in giornata e si riportano in vantaggio con Genoveva Añonma. Sale però in cattedra allora Alexandra Popp, che nel giro di 4 minuti ne fa 2 e permette alle biancoverdi di chiudere in vantaggio 3-2 il primo tempo. Nella ripresa il Turbine si lancia in avanti a cercare il gol qualificazione, ma è il Wolfsburg ad andare vicinissimo al gol con Faisst, prima del gol di Muller che chiude definitivamente i giochi.Il biglietto per Lisbona lo sottengono le biancoverdi campionesse in carica.

Condividi
Nato a Sora (FR) il 20 gennaio 1990, ma residente a Roma per motivi di studio. Appassionato di calcio italiano e internazionale, con un debole per le curiosità statistiche e i campionati scandinavi.